Dante, il cinema della mente

 

In occasione del primo “Dantedì” – 25 marzo 2020, vi proponiamo la visione di un estratto della Lezione/Spettacolo tenuta lunedì 22 ottobre 2012 presso l’Università degli Studi di Salerno dal Prof. Franco Salerno e dalla sua eccellente Squadra

SOCIETÀ DANTE ALIGHIERI  DI SALERNO – UNIVERSITÀ DEGLI STUDI COMITATO DI SALERNO – TEATRO DI ATENEO CAMPUS DI FISCIANO   

 

Il team della lezione-spettacolo “Dante, il cinema della mente”

Il team che ha collaborato alla lezione-spettacolo “Dante, il cinema della mente” tenuta dal Prof. Franco Salerno è costituito da: Prof.ssa Pina Basile (Presidentessa della “Dante Alighieri” di Salerno), il Maestro Ugo Maiorano e la danzatrice Tania Maiorano, le 5 collaboratrici del volume “Il labirinto e l’ordine” (Viridiana Myriam Salerno, Giusy Caldarelli, Melissa Chantal Salerno, Paola De Vivo e Carmen D’Avino), la Dottssa Magda De Notariis (della Casa Editrice Simone, che ha pubblicato il libro, in cabina di regia con il tecnico Enrico Landi), l’editor Dott.ssa Susanna Cotena, l’attore Salvatore Mazza, il gruppo teatrale, musicale e coreutico de “La Nave dei Folli”  (Antonio Annunziata, Ersilia Fiore, Francesca Manzo, Antonio Roccia, Chiara Menna, Gaia Di Donato, Oriana Mancusi, Serena Gaito, Benedetta Gaudino e Cecilia Santaniello); l’Associazione di danza medievale e rinascimentale “Il Contrapasso”, diretto dalla Prof.ssa Raffaela Lembo (Francesco De Simone, Marika Motariello, Giuseppe Iannone, Brunella Di Martino, Rita Ventre e Giovanni Baggetta).

 

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Laureato in Lettere classiche e in Sociologia, docente di Italiano e Latino al Liceo Classico di Sarno, giornalista pubblicista, ha insegnato “Linguaggio giornalistico” all’Università di Salerno. E’ autore, tra l’altro, di due storie della letteratura italiana e de “Il Labirinto e l’Ordine” (Commento integrale alla “Divina Commedia”), di testi teatrali e saggi sulle tradizioni popolari. Il suo manuale “Le tecniche della scrittura giornalistica” (Ed. Simone) è citato nella Bibliografia della voce della Enciclopedia Treccani “Giornalismo”, appendice VII – 2007. Ha scritto "La città che urla segreti", il thriller storico ambientato nella Napoli misteriosa (Guida Editori).