PALAZZO MARCIANI SI TINGE DI MUSICA

Casali di Roccapiemonte: al via l'edizione 2016, dai ritmi folk

Foto: fonte internet

Approda per il quinto anno consecutivo a Casali di Roccapiemonte la kermesse dedicata ai linguaggi musicali sguardi mediterraneipromossa dall’associazione “I tre Castelli” in collaborazione con l’Arci-Uisp di Salerno.

Protagonista dell’edizione 2016 è il repertorio folk, declinato in tre giorni intensi di esibizioni, sperimentazioni, confronti e dibattiti sulle tradizioni e sul valore della musica etnica del territorio campano. Un viaggio musicale alla riscoperta di suoni antichi, gesti sapienti, parole come radici di un’identità culturale tramandata di generazione in generazione.

Via alle danze venerdì 3 giugno, con la serata dedicata alla tradizione e alla contaminazione: alle ore 17:00 spazio al vernissage “I suoni della tradizione”, l’affascinante mostra di strumenti musicali tradizionali artigianali dal mondo a cura di Rosanna Califano e Alfredo Vuolo; break alle 17.30 con l’happy hour contadino e poi via al laboratorio “la Tamorra dalla costruzione al suono”, con Francesco Civale e Vincenzo Ferraioli. Alle 19:00 tutti in pista per la lezione gratuita di balli popolari tenuta da Chiara Controne; seguono i canti della tradizione contadina e i Musicamore in concerto con la partecipazione di Carla Sicignano.

Seconda serata all’insegna del Cilento e delle melodie del Sud: sabato 4 giugno l’appuntamento è alle 17.30 per la tavola rotonda “la casa della Musica a Roccapiemonte: utopia o possibile realtà?” con l’intervento di musicisti e appassionati del settore. Moderazione a cura di Davide Speranza (la Città). Nuovamente in pista alle 19:00 per la lezione gratuita di balli popolari con Chiara Controne e poi delizia per le orecchie alle ore 21:00 con il coro “Magnifica gente” diretto dal M° Antonio Galotto, che celebra i colori della diversità. Chiude in bellezza alle 21.30 Piera Lombardi, che si esibirà con repertori tipici della tradizione cilentana.

L’ultima tappa del trittico è lo “Sguardo sul mediterraneo”: si parte alle ore 17.00 con la proiezione del docu-film “Con la pietra nera – voci del popolo contadino, voci di tamburo” di Salvatore Raiola. Alle 18.00 si prosegue con la tavola rotonda dedicata al ruolo della tammorra nella musica etnica, con Serena Della Monica, Antonio Matrone, Vincenzo Ferraioli, Carla Sicignano ed Erminia Parisi. Modera Chiara Controne, che si sposterà poi in pista per l’ultima lezione gratuita di balli popolari alle ore 19.00. Alle 20.30 il Collettivo Acca Teatro di Pagani presenta il cameo teatrale “Migranti” di Carmine Califano; segue la testimonianza di Associazioni Umanitarie e “Cittadini del Mondo”. Alle 21.30 Le Ninfe della Tammorra si esibiscono in un concerto variopinto in cui sonorità mediterranee si miscelano a elementi e ritmi della musica moderna; seguono le esibizioni dei partecipanti ai corsi di balli popolari e tammurriate collettive.

 

 

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Laureanda in Gestione dell'impresa culturale, è autrice di racconti brevi, raccolte poetiche e materiale per l'infanzia. Ha collaborato con magazine, piattaforme online e riviste.