La Piña Colada da mangiare

Dal famoso cocktail, la ricetta del dessert tutto da gustare!

Si narra che la ricetta originale del mitico cocktail tropicale Piña Colada sia stata inventata da un vecchio pirata, tra una scorribanda e l’altra in mare.

La Piña Colada è un cocktail dissetante, il classico long drink da bere in relax totale.

Ai nostri Lettori vogliamo regalare la ricetta della Piña Colada da mangiare. Non dunque, una bevanda da gustare ma un vero e proprio dessert da assaporare.

Quale ricetta migliore ricetta per stupire i vostri ospiti in una piacevolissima domenica soleggiata? Decisamente d’effetto e di gusto!

CHEESECAKE ALL’ANANAS

Ingredienti e preparazione
125 grammi di mascarpone
125 grammi di Philadelphia
100 grammi di zucchero
Montiamo il tutto fin ad ottenere un composto liscio ed omogeneo. Utilizziamo 250 gr di panna semi montata ed uniamo il tutto.
 Mettiamo 5 grammi di colla di pesce in ammollo sciolti in un po’ di panna e aggiungiamo il tutto al composto. Mettere in uno stampo a far raffreddare i 200 grammi di purea di ananas; poi, riscaldiamo 5 grammi di colla di pesce la sciogliamo nella purea (sempre messa in ammollo precedentemente). Versiamo sopra la cheesecake e lasciamo raffreddare.

BISCOTTO AL RUM

Ingredienti e preparazione
100 grammi di farina 00
100 grammi di burro
100 grammi di zucchero
100 grammi farina di cocco
Rum quanto basta
Montare zucchero e burro, aggiungere man mano il resto degli ingredienti, cuocere per 15 minuti a 170 gradi.

GELATINE AL COCCO

Ingredienti e preparazione
100 grammi di latte di cocco
2 gr colla di pesce
Riscaldare il latte di cocco e aggiungerci la colla di pesce, far raffreddare e coppare.
Disporre la cheesecake al centro del piatto, guarnire con il biscotto sbriciolato e, infine, abbellire con le caramelle al cocco.

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Giovane Chef dalla spiccata creatività. Diplomatosi all'Istituto alberghiero, ha lavorato in rinomati Ristoranti come "Piazzetta Milù" di Castellamare di Stabia, il "Grand hotel Timeo" di Taormina oppure l'"Hotel Capo La Gala" di Vico Equense.