ANGELA MELILLO: L’INTERVISTA

Una chiacchierata con i protagonisti di "Una fidanzata per papà": la Commedia brillante in scena al Teatro Tirso de Molina a Roma che sta riscuotendo grande successo

SANDRA MILO, ANGELA MELILLO, SAVINO ZABA, STEFANO ANTONUCCI, VALENTINA PAOLETTI, MORENO AMANTINI

in

UNA FIDANZATA PER PAPA’

La Commedia brillante – regia di PIERO MORICONI

dal 19 al 30 ottobre al Teatro Tirso de Molina a Roma

Nota sullo Spettacolo: “Una fidanzata per papà”  è una commedia che racconta la vita di Federico (Savino Zaba). Un ragazzo di buona famiglia, con il vizio del gioco d’azzardo, senza voglia di lavorare: egli passa il suo tempo sperperando i soldi di suo padre in bische clandestine, finché il padre, infuriato, con una telefonata, comunica a Federico che da quel momento in poi non gli darà più un centesimo. Federico, preso dalla disperazione, per calmare la situazione inventa due grandi bugie. In suo soccorso, chiama il brillante e divertente fratello Mario (Moreno Amantini), che a sua volta chiede aiuto a Lisa (Angela Melillo)… Un intreccio di personaggi e di storie che daranno vita ad una trama ricca di equivoci e giochi di ruolo… Simpaticissima la cameriera Agata (Valentina Paoletti), calabrese D.O.C., che odia la bionda Lisa. Divertentissimi i due zii (Sandra Milo e Stefano Antonucci), saggi ed amorevoli. Quando tutto sembra sistemato, Lisa sferra il suo colpo finale…

 

Conosciamo meglio ANGELA MELILLO…

E’ bionda, è bella. E’ una donna di talento. E soprattutto è simpaticissima, umile, cordiale e molto intelligente.

Quando la intervisti, hai la sensazione di parlare con una persona molto equilibrata, mamma premurosa e lavoratrice instancabile. Ama il suo lavoro e la sua vita. I sacrifici non la spaventano e del mondo dello Spettacolo ha saputo assaporare il lato più sano: quello fatto di passione e di gratificazione.

Stiamo parlando di Angela Melillo, volto storico ed amatissimo del Bagaglino di Pingitore.

Ha iniziato la sua carriera come ballerina, ha partecipato a Il TG delle vacanze, dove balla in coppia con Gabriella Labate. Entra, appunto, nel Bagaglino, prima come ballerina di fila in Creme caramel e Rose rosse e successivamente come soubrette in Tutte pazze per SilvioAl BagaglinoMarameo e Mi consenta. Dal 1999 al 2001 affianca Paolo Limiti nella conduzione di Alle due su Rai Uno. Come attrice partecipa a La casa delle beffeLove BugsLa palestra e Il maresciallo Rocca. Nel 2004, partecipa al Reality-show di Rai 2, La talpa: vince, conquistando il favore del pubblico. Nel 2004/2005 è nel cast di Domenica In. Nel 2006 interpreta il ruolo di Tiziana Palme nella soap opera Sottocasa. Nel 2007 interpreta il ruolo della Principessa Luisa di Carignano nella miniserie tv La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa. Da allora, ha collezionato importanti successi anche in Teatro.

Sei impegnata in “Una fidanzata per papa”, commedia brillante…

“Sì, una commedia brillante che amo molto perché, oltre a far sorridere tanto, fa anche riflettere ed ha un finale a sorpresa che lascia davvero spiazzati.”

Il tuo personaggio è Lisa, la fidanzata…

“Un ruolo molto diverso, lontano dai soliti cliché. Ha un bel caratterino e donerà alla commedia quel quid di imprevedibile che rende lo spettacolo molto godibile. Amo molto questo ruolo, perché mi offre la possibilità di interpretare molte sfumature dell’animo femminile.”

Giù dal palco chi è Angela Melillo?

“Una donna che ama la sua famiglia e il suo lavoro e si fa letteralmente in quattro per riuscire a portare a termine tutti gli impegni. Mi considero una donna sensibile, ma determinata al tempo stesso, affronto tutto con passione e con impegno e mi posso ritenere appagata e realizzata perché nella mia vita le tante fatiche sono ripagate da grandi soddisfazioni, sentimentali e lavorative. Ai miei affetti e al mio pubblico devo tanto, perché non mi fanno mai sentire sola; e sentirsi amata ti regala la giusta carica per affrontare sempre con il sorriso il ritmo frenetico della quotidianità.”

Lo studio della Danza ti aiutato?

“Certo, oltre a darmi una formazione completa che sul palco oggi è fondamentale, mi ha impartito un grande senso della disciplina.”

Tu sei anche un’apprezzata attrice. Quale ruolo interpretato fino ad ora ti è rimasto più nel cuore?

“La Principessa Luisa in ‘La figlia di Elisa – Ritorno a Rivombrosa’, perché amo recitare in costume. Quel ruolo mi ha regalato una favola: un’atmosfera ed una produzione davvero da sogno. E’ stato, inoltre, un grande successo, un prodotto che forse ha anticipato il gradimento di tante serie, anche straniere, che oggi spopolano in tv.”

Che cosa pensi dei Talent-show che oggi piacciono tanto al pubblico?

“Non posso negare che siano una grande vetrina; ma, se non hai la giusta dose di talento, possono essere un’arma a doppio taglio.”


Un consiglio ai tanti Lettori giovani che leggono MediaVox Magazine e che vorrebbero intraprendere il tuo lavoro?

“Non bisogna aspettare il treno della Fortuna inerti. Bisogna studiare tanto, ma davvero tanto, perché, quando quel treno passerà, l’unica cosa che non dovremo mai fare è farci trovare impreparati.”


Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Viridiana Myriam Salerno, laureata in Giurisprudenza presso l'Università "Federico II" di Napoli, è Giornalista Professionista (iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti, Ordine della Campania, dal 2009). E' anche Avvocato. E’ Direttore Responsabile della Rivista-Web “MediaVox Magazine”, da novembre 2015; è stata Direttore Responsabile de "Il Nadìr.net", dal 2012 al 2015; collabora con i periodici "Eventi" e “Lyceum” e con la rivista nazionale "Albatros Magazine". Per alcune iniziative, ha, inoltre, collaborato con l’emittente radiofonica “Radio Punto Nuovo”. I suoi scritti sono pubblicati in numerosi libri, editi da importanti Case editrici. Si occupa del coordinamento di Uffici-Stampa e dell’organizzazione di eventi culturali; ad esempio, è nello Staff organizzativo del Festival internazionale di Cinema “Italian Movie Award” dalla I Edizione . E’ stata accreditata a rilevanti eventi nazionali ed internazionali, come il Festival di Sanremo, il Taormina Film Fest e l'Ischia Film Festival (entrando nello Staff Stampa di quest'ultimo nel 2016).