Ti aspettavamo da un anno, oramai! #Sanremo2018

Count-down già iniziato. Intervista, fotografia, intervista. Qualche autografo, tanti selfie...

 Aria d’inverno, resa frizzantina dai colori delle luci. Dalle note delle canzone in strada, ti accorgi che manca poco. Molto poco.

Count-down già iniziato. Intervista, fotografia, intervista. Qualche autografo, tanti selfie. Le polemiche? Anche quelle non mancano. Pausini sì, Pausini no… sabato la finale non la salterà. Baglioni contro Ricci… pochi ricci e tanti capricci!

#Sanremo2018, ti aspettavamo da un anno oramai!

Capitani coraggiosi all’arrembaggio di un pubblico tutto da conquistare per vincere la paura dei dati auditel di Conti, del Conti bis e del Conti ter. I Conti non torneranno se Baglioni, Hunzinker e Favino convinceranno anche lo spettatore più scettico.

Strada facendo“, assaporeremo tutte le novità di questa sessantottesima edizione. Cinque giorni di diretta, non “mille giorni di te e di me“. Baglioni e il Festival di Sanremo sono coetanei: ma questo non è uno scoop!

Passiamo al look dei luoghi. L’Ariston ha indossato già il vestito della sera, come una donna bellissima ma un po’ troppo emozionata. Il Palafiori, tra Casa Sanremo e la Sala Stampa “Lucio Dalla”, è più vivo che mai, come un’adolescente alla prima gita con la Scuola. Quest’anno, anche il Casinò ha  riaperto le porte del suo Teatro al “DopoFestival”, come una mamma dolcissima che aspetta il ritorno del figlio adorato.  Casualmente ho paragonato tre locations a tre donne? Ovvio: perchè l’hashtag più social della kermesse canora è nato, per caso, alla prima Conferenza-Stampa: #iosonoqui. Nooo, non la canzone di Baglioni. Ma il motto che il Sindaco di Sanremo ha lanciato per sensibilizzare il popolo del Festival contro la violenza alle donne. Un fiore per la Hunzinker, simbolo della sfumatura rosa dell’anima di questa Edizione.

Sanremo sei sempre tu, Sanremo.

Cambiano i presentatori, cambiano gli ospiti. Ma l’attesa non cambia. L’Italia ama l’attesa di Sanremo.

Gossippari di tutto il mondo unitevi… anzi, no!

Quest’anno il “Dittatore/Direttore” ha promesso che la Star vera è una sola: è italiana, è bella, è senza età… Lady Musica: ascoltare per canticchiare!

Segui il Festival, ogni giorno, anche attraverso il racconto fotografico

di Carlo Pane della ProAudio Srl Foto Video  su MediaVox Magazine, clicca QUI

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook924Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Viridiana Myriam Salerno, laureata in Giurisprudenza presso l'Università "Federico II" di Napoli, è Avvocato, civilista e penalista, e Giornalista (iscritta all'ordine nazionale dei giornalisti - Lista dei "Pubblicisti", Ordine della Campania, dal 2009). E’ Direttore Responsabile della Rivista-Web “MediaVox Magazine”, da novembre 2015; è stata Direttore Responsabile de "Il Nadìr.net", dal 2012 al 2015; collabora con i periodici "Eventi" e “Lyceum” e con la rivista nazionale "Albatros Magazine". Per alcune iniziative, ha, inoltre, collaborato con l’emittente radiofonica “Radio Punto Nuovo”. I suoi scritti sono pubblicati in numerosi libri, editi da importanti Case editrici. Si occupa del coordinamento di Uffici-Stampa e dell’organizzazione di eventi culturali; ad esempio, è nello Staff organizzativo del Festival internazionale di Cinema “Italian Movie Award” dalla I Edizione . E’ stata accreditata a rilevanti eventi nazionali ed internazionali, come il Festival di Sanremo, il Taormina Film Fest e l'Ischia Film Festival (entrando nello Staff Stampa di quest'ultimo nel 2016).