LA STORIA DEGLI AUTOBUS COME STORIA SOCIALE

Un’originale Lezione del Prof. Rosario Pinto all’«Università delle tre età - Nuceria»

Un interessante excursus

Noto soprattutto come critico d’arte ed autore di innumerevoli saggi sulla materia giovedì sera, 8 febbraio, presso la sede dell’«Università delle tre età – Nuceria» nel Convento di Sant’Antonio di Nocera Inferiore, il Professore Rosario Pinto si è calato piacevolmente nella veste di storico per la sua personale lezione sugli autobus e il loro sviluppo nel corso dei decenni.

Personale perché, nel corso della sua introduzione all’argomento proposto, non ha nascosto che quella sugli autobus è, per sua stessa ammissione, una vera e propria passione che lo ha portato, nel corso degli anni, ha studiarne non solo la storia in generale, ma anche gli aneddoti ad essi legati.

Partendo dall’etimologia della parola e fino ad arrivare ai giorni nostri, il Prof. Pinto, accompagnando la sua lezione con istantanee e filmati di ogni epoca da lui selezionati, ha riportato indietro nel tempo i presenti nell’Auditorium. Sono stati molti i modelli mostrati, seguendo la suddivisione delle fasi storiche: dalla preistoria fino ad arrivare ai giorni nostri.
In questa carrellata di modelli, rudimentali e non, c’era di tutto: dalle prime carrozze romane alle diligenze nel Far West alle carrozze in Europa, che hanno fatto da apripista alle tipologie che sono apparse tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento: gli autobus, appunto.

Pinto, durante la fasi iniziali della lezione, ha puntualizzato che l’excursus storico riguardava solo ed esclusivamente il nostro Paese. Ulteriori sconfinamenti inerenti ad altre realtà, per mancanza di tempo, non sono state affrontati. Realtà che avrebbero permesso di scoprire singoli aneddoti non solo come vicende collegate alla storia in generale dei pullman, ma anche come semplice curiosità culturale.

Nonostante il tempo tiranno, anche troppo, Rosario Pinto ha avuto comunque la possibilità di raccontare o, meglio, di ricordare uno degli avvenimenti più famosi della storia degli autobus. Un evento che non si verificò in Italia, ma negli Stati Uniti: il gran rifiuto di Rosa Parks di cedere, su un autobus di linea nella città di Montgomery nello Stato dell’Alabama, il posto ad un bianco; ponendo così, di fatto, all’attenzione di tutti il drammatico problema della segregazione razziale sugli autobus e non solo in quei luoghi circoscritti, ma nell’intera società.

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook698Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Laureato in Giurisprudenza nel 2012. Da sempre appassionato di cinema e serie tv. Frequenta il corso di giornalismo cinematografico della Scuola di cinema ‘Immagina’ a Firenze, diretto dal giornalista Giovanni Bogani. Di recente ha pubblicato con la casa Editrice Print Art il suo primo romanzo ‘La Notte di Mustang’.