IL BULLO IN RETE

Somma Vesuviana (NA) - Teatro SUMMARTE: grande successo per una Manifestazione di eccellente valore e pregio.

 Si è tenuto presso il bellissimo Teatro Summarte di Somma Vesuviana (NA) lo scorso lunedì 7 maggio 2018, l’interessantissimo incontro/spettacolo, organizzato dalla S.M.S “San Giovanni Bosco-Summa Villa” e dal Comitato Ad Astra, con il Patrocinio del Comune di Somma Vesuviana.

 Punto nodale del dibattito: l’attualissimo e complesso tema del bullismo.

 L’inziativa è stata davvero lodevole e molto apprezzata, oltre che per la qualità dell’offerta, per i messaggi positivi che sono stati lanciati e colti dagli oltre 400 studenti presenti in sala, ragazzi attenti ed appassionati. La lotta al bullismo, dunque, ma anche il recupero socio-psicologico dei ragazzi disagiati e con problematiche più o meno evidenti. Una rete di sinergie tra Istituzioni e Famiglie da cui oggi non si può prescrindere.

 Protagonisti indiscussi sono stati gli studenti che hanno realizzato video eccezionali e si sono esibiti dal vivo in performance musicali di grande livello. Ma di forte impatto anche gli interventi degli ospiti illustri nel parterre dei relatori.

 Ha moderato la mattinata, con grande maestria e professionalità, la giornalista avv. Viridiana Myriam Salerno, Direttrice responsabile di Mediavox Magazine che è media partner dell’Evento.

 Hanno portato i saluti istituzionali, introducendo l’argomento in discussione: il Preside S.M.S “San Giovanni Bosco-Summa Villa”, Prof.re Ernesto Piccolo, e il Sindaco di Somma Vesuviana, Dott.re Salvatore Di Sarno.

 Molto emozionante il momento introduttivo: gli Studenti si sono esibiti, con una vera e propria mini orchestra, nell’Inno nazionale. Ci hanno, poi, regalato la sigla dell’evento, eseguita dei ragazzi dell’indirizzo musicale del Plesso “Aldo Moro”: “Adesso basta“.

 Sono stati proiettati i seguenti video: – “Dentro e Fuori la rete dei bulli” (realizzato dalle sezioni A, B e C della Sede centrale dell’Istituto); – “Sola” (realizzato dalle classi del plesso De Matha-Rione Trieste dell’Istituto); – “Cinque mosse per smontare un bullo” (realizzato dalle sezioni M, N e O della Sede Santa Maria del Pozzo); – “Dal Bullismo si può guarire” (realizzato dalle sezioni D-E-F-G della Sede centrale dell’Istituto).

 Passiamo agli interventi dei relatori.

 L’avv. Carla Sacco, penalista esperta in casi di cyberbullismo, ha relazionato in modo eccellente su “I pericoli del web e del cyberbullismo: il diario di Emilie, vittima del web”. L’avvocato ha parlato, tra gli applausi, alla platea con un linguaggio semplice e fruibile, dando però ai ragazzi nozioni importanti, informandoli su punti fondamentali che gli adolescenti devono necessariamente conoscere ed imparare. L’avv. Sacco ha, poi, citato il caso concreto di Emilie, interagendo con gli studenti che hanno letto dei passi scelti dal diario della ragazza tragicamente e prematuramente scomparsa.

 Il Gen. On. Carmine De Pascale, Consigliere della Regione Campania, è stato l’ospite d’onore. Egli ha relazionato su “Protezione e sicurezza dei bambini e dei ragazzi – l’impegno della Regione Campania”. Attesissima la sua presenza perchè è il Relatore  della Legge regionale campana su bullismo e cyberbullismo. Il suo intervento ha letteralmente conquistato il pubblico in sala. Egli è scelto dal palco in mezzo ai ragazzi e ha parlato loro mirando al cuore e alla sensibilità dei più giovani. Non parole generiche, ma esempi di un impegno concreto. Risposte dirette e non giri di parole. Il Generale ha dato vita ad un vero e proprio botta e risposta con gli studenti che gli hanno rivolto domande molto interessanti. L’onorevole ha raccontato anche episodi reali della propria esperienza di vita familiare, interessando gli allievi e stimolando le loro coscienze. Ma tante sono state le parole-chiave del suo intervento. Cultura: nella sua accezione più ampia, il valore della Cultura comprende la necessità di istruzione, di sensibilizzazione e di collaborazione per formare le nuove generazioni e per aiutare le famiglie e le istituzioni a fronteggiare temi di rilievo sociale così complessi da gestire. L’accettazione dell’Altro. Le diversità non devono spaventare ma arricchire. Imparare a relazionarsi con “l’altro da sè” è fondamentale nella nostra società multietnica. Intercultura, perciò, deve essere un punto irrinunciabile dell’educazione quotidiana. De Pascale ha sottolineato, infine, l’importanza anche di recuperare tutti i soggetti a rischio perchè per combattere il fenomeno del bullismo alla radice si devono curare le cause e non solo i sintomi del problema.

  A portare i saluti del Dr. Mimmo Falco, Presidente Corecom Campania, è intervenuta la vulcanica ed eccezionale Dott.ssa Giovanna Passariello, presidentessa ed anima organizzatrice del Comitato Ad Astra. La dott.ssa Passariello, tra gli scroscianti applausi, ha regalato ai ragazzi che si sono tanto impegnati nella buona riuscita dell’Evento, una simpaticissima sorpresa: il video del back-stage dei preparativi. Un momento ricco di sorrisi e soddisfazioni.

 La manifestazione si è conclusa con due momenti di musica e danza, coinvolgenti ed emozionanti. La bella canzone “Il Guerriero” di Marco Mengoni. Una travolgente tammurriata, omaggio alla tradizione popolare della Città di Soma Vesuviana.

 Una mattinata che è stata costruttiva ed istruttiva: un esempio di giovani generazioni da elogiare e da prendere ad esempio. Complimenti agli organizzatori tutti e al corpo docenti che ha dimostrato che la formazione si attua in modo concreto, giorno per giorno, valorizzando anche piccoli gesti.

Fotografie a cura dell’Avv. Giancarlo Malpede

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook898Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Raffaele Di Matteo, dopo la Maturità classica, consegue la Laurea quadriennale in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Salerno, discutendo la Tesi in Istituzioni di Diritto Pubblico, dal titolo “Diritto dell’informazione radio-televisiva e nuove tecnologie”. Diventa Avvocato, penalista e civilista, specializzandosi nelle materie che interessano il diritto penale, tributario, di famiglia e di lavoro. Coltiva sempre la sua passione per la scrittura e per il giornalismo e tiene rubriche di diritto per vari periodici. Viene accreditato ad importanti ed internazionali Eventi come, ad esempio, il Festival di Sanremo, l'Ischia Film Festival, il Taormina Film Fest e l'Italian Movie Award. E' Presidente dell'Associazione culturale "Mediavox" dal 2012 e Direttore editoriale della Testata Web "MediaVox Magazine" dal 2015.