IN GIAPPONE, OMAGGIO ALLA MUSICA NAPOLETANA

MIMMO ANGRISANO e LA GRANDE CANZONE NAPOLETANA ALLA “FESTA DI NAPOLI” DI KAGOSHIMA

 Il noto cantante napoletano Mimmo Angrisano, accompagnato dal duoAnelli di Saturno” (Antonio Saturno, chitarra e mandolino, Aniello Rossi al flauto), ha entusiasmato i giapponesi, gli abitanti di Kagoshima e i tanti turisti accorsi per assistere al recital concertisticoOmaggio a Napoli”.

 Un viaggio musicale attraverso le più rappresentativi liriche napoletane. Ad affiancare Mimmo, la stupenda voce e la coinvolgente presenza di Yasko Fujii, soprano giapponese, da 20 anni in Italia, nota al pubblico italiano sia per le sue esibizioni artistiche che per la sua partecipazione al programma televisivo ad “Avanti un altro” con Paolo Bonolis.

I concerti di Angrisano sono stati promossi dall’Istituto Italiano di Cultura di Osaka, diretto da Stefano Fossati.

 L’Istituto di Italiano di Cultura di Osaka, per rafforzare i rapporti di amicizia tra la città di Napoli e quella di Kagoshima, dal 2015, invita annualmente nella città giapponese importanti musicisti italiani soprattutto in occasione della animatissima “Festa di Napoli”, promossa dal Comune di Kagoshima, il 3 e il 4 maggio.

Il gemellaggio tra Napoli e Kagoshima è il più antico gemellaggio conclusosi tra una città giapponese e una italiana. Firmato il 3 maggio 1960, il gemellaggio celebra oggi il suo 58mo anniversario.

 Mimmo Angrisano, Yasko Fujii, Antonio Saturno ed Aniello Rossi hanno onorato il gemellaggio Napoli-Kagoshima, con un recital concertistico di alto valore musicale che ha sottolineato il grande e storico ruolo di Napoli quale autentica Capitale culturale ed artistica mondiale. Un viaggio in musica attraverso otto secoli in questa meravigliosa città, preziosa ispiratrice di musicisti ed artisti di varie epoche, con le più celebri ed amate arie, romanze e canzoni della tradizione napoletana, dalle antiche Villanelle alle tarantelle e serenate dell’epoca barocca, dai capolavori, ispirati a Napoli, di grandi operisti quali Cimarosa e Donizetti, alle perle dell’epoca d’oro di Di Giacomo, Murolo, Bovio, E.A. Mario, dai successi del festival all’omaggio conclusivo al grande Sergio Bruni che con la collaborazione di poeti dello spessore di Salvatore Palomba, ha messo in musica, con sobrietà ed eleganza, la Napoli degli ultimi decenni. I concerti di Mimmo Angrisano e del suo gruppo, sono stati entusiasmanti e coinvolgenti. Come dimostrano i tanti video giunti in questi giorni dal Giappone, il pubblico è stato travolto dalla bravura dei nostri artisti ed ha partecipato attivamente alle esecuzioni cantando, battendo le mani a ritmo di musica e sottolineando la propria approvazione con standing ovation e richieste di bis.

 Anche il Sakurajima, il vulcano attivo di Kagoscima che dà alla città giapponese uno skyline che ricorda la città di Napoli, sembra aver gradito l’omaggio degli artisti napoletani. Infatti, durante l’esecuzione di ‘O sole mio, alla presenza del sindaco di Kagoscima, del Console generale d’Italia Luigi Diodati e l’Ambasciatore d’Italia Giorgio Starace, il Sakurajima ha esultato con una vistosa fumata da uno dei suoi crateri attivi.

 Degni di nota sono stati due momenti di particolare significato: il primo è stato l’esecuzione di Carmela (noto successo di Sergio Bruni e Salvatore Palomba): i nostri artisti, infatti, hanno omaggiato il Giappone, introducendo Carmela col tema popolare nipponico Sakura. La chitarra e il flauto hanno riecheggiato le sonorità del koto e dello shakuhachi (strumenti tipici giapponesi) per poi dare spazio al canto ed alla melodia napoletana; il secondo,  Funiculì funiculà eseguita in duetto da Mimmo Angrisano, che ha cantato la prima strofa in napoletano e da Yasko Fujii che ha cantato la seconda strofa tradotta in giappone, per poi concludere cantando il ritornello finale accompagnati da tutto il pubblico.

 Da anni, Mimmo Angrisano ed Antonio Saturno sono impegnati nella diffusione e conservazione della canzone classica napoletana d’autore. Ne sono testimonianza l’impegno concertistico e soprattutto quello discografico. Infatti, nell’ottobre del 2011, sotto l’egida della Proloco e del presidente Armando De Rosa, viene presentato a Villaricca il CD Speranzella – Le canzoni di Sergio Bruni, perla discografica che vanta la benedizione di Salvatore Palomba poeta, la prefazione di Pietro Gargano giornalista, la voce di Mimmo Angrisano e le orchestrazioni di Antonio Saturno. Prodotto da Musae Cordis col sostegno della Proloco di Villaricca e dell’associazione Sant’Alfonso M. de’ Liguori di Pagani. Successivamente, Mimmo è interprete di Storie di Napoli, antologia di canzoni napoletane dal ‘500 ai nostri giorni, registrati in recording live col Quintetto Saturno (Antonio Saturno chitarra e direzione musicale, Angelo Spinelli violoncello, Giulio Piccolo viola e violino, Aniello Rossi flauto, G. Massimo Della Rocca mandolino). La tournèe conclusasi in Giappone è, quindi atto ultimo di un percorso di valorizzazione e conservazione del patrimonio musicale napoletano, portato avanti con rigore e competenza che non passano inosservati. Infatti il sindaco di Kagoshima, dopo il primo concerto ha subito espresso il desiderio di rinvitare i nostri artisti per la grande festa in occasione del 60’ anniversario del gemellaggio Napoli-Kagoshima.

 Il nostro plauso va quindi all’Istituto Italiano di Cultura che ha ben visto in Mimmo Angrisano, Yasko Fujii, Antonio Saturno ed Aniello Rossi, i giusti interpreti di un gemellaggio che si ripropone con maggior vigore ed entusiasmo.

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

MediaVox Magazine - La Cultura da condividere. Rivista culturale on line, regolarmente registrata presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Sito Web: www.mediavoxmagazine.it Pagina Fan-Facebook: https://www.facebook.com/mediavoxmagazine/