JAMTV.IT: LA NUOVA TELEVISIONE MUSICALE

La TV musicale dedicata agli appassionati di rock e dintorni

“La musica e la televisione sono, da sempre, due grandi passioni tanto da essere diventate parti integranti della mia vita professionale. Il progetto JAM TV si colloca nel punto esatto in cui esse si incrociano”: spiega Ezio Guaitamacchi, direttore della Web-Tv, aggiungendo:  “Sono felice e orgoglioso di dare vita a questa nuova iniziativa editorial-musicale con uno staff di ragazzi giovani, entusiasti e motivati.”

 

Da lunedì 1 febbraio, tutti online su www.jamtv.it Ci aspetta la nuova TV musicale!

JAM TV sarà divisa in rubriche,  con l’obiettivo di approfondire la storia del rock, informare sulle ultime novità discografiche italiane e internazionali, far scoprire le nuove realtà emergenti.

Diretta da Ezio Guaitamacchi, la web tv nascerà come evoluzione del magazine JAM-viaggio nella musica che, per 20 anni, è stato uno dei mensili di riferimento in Italia per cultori e appassionati di musica.

Ezio Guaitamacchi è giornalista e critico musicale, autore e conduttore radio/tv, scrittore, musicista, docente e performer. Dopo aver diretto case editrici e collane di libri musicali, ha pubblicato una quindicina di saggi sul rock tra cui “1000 canzoni che ci hanno cambiato la vita” (Rizzoli), “Figli dei fiori figli di Satana” (Arcana), “100 dischi ideali per capire il rock” (Editori Riuniti), “1000 concerti che ci hanno cambiato la vita” (Rizzoli), “Delitti Rock” (Arcana) e “RockFiles – 500 storie che hanno fatto storia” (Arcana). Nel 2011, i suoi “DELITTI ROCK” sono diventati un programma tv per RAI 2, condotto da Massimo Ghini. Nel 2013, dopo aver scritto il primo ‘rock thriller’ italiano, “Psycho Killer – Omicidi in Fa maggiore” (Ultra), è tornato sulle strade del rock. La sua “Storia del Rock” (Hoepli, 2014) è la prima pubblicata in Italia e ha dato il via a una nuova collana “musica” per Hoepli.

 

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook906Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Raffaele Di Matteo, dopo la Maturità classica, consegue la Laurea quadriennale in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Salerno, discutendo la Tesi in Istituzioni di Diritto Pubblico, dal titolo “Diritto dell’informazione radio-televisiva e nuove tecnologie”. Diventa Avvocato, penalista e civilista, specializzandosi nelle materie che interessano il diritto penale, tributario, di famiglia e di lavoro. Coltiva sempre la sua passione per la scrittura e per il giornalismo e tiene rubriche di diritto per vari periodici. Viene accreditato ad importanti ed internazionali Eventi come, ad esempio, il Festival di Sanremo, l'Ischia Film Festival, il Taormina Film Fest e l'Italian Movie Award. E' Presidente dell'Associazione culturale "Mediavox" dal 2012 e Direttore editoriale della Testata Web "MediaVox Magazine" dal 2015.