“La Tammorra. Storia, simboli, canti”

“SETTEMBRE LIBRI” A SARNO/ PRESENTAZIONE-SPETTACOLO

L’Evento, che ha avuto al centro i temi del libro di Franco Salerno, Ugo Maiorano e Viridiana Myriam Salerno, si è svolto a Villa Lanzara dinanzi a un pubblico incantato dalle performance.

 Ci sono libri che, appena li senti nominare, anche solo dal titolo, ti affascinano fin da subito. A maggior ragione, quando raccontano la storia e i simboli di uno strumento musicale particolare, ma, al tempo stesso, antico e moderno. Uno strumento tipico della nostre zone, per non dire dell’intero Sud Italia: la Tammorra.

 Questo libro è stato scritto a sei mani dal Prof. Franco Salerno, scrittore e socio-antropologo; da Ugo Maiorano, musicista e studioso della cultura popolare del sud Italia e Viridiana Myriam Salerno, avvocato e giornalista, nonché direttore responsabile di “Mediavox Magazine”. Titolo “La Tammorra. Storia, simboli, canti” (Ed. Buonaiuto).

 L’opera, originale e incardinata su un’esegesi scientifica, è stata presentata, con grandissimo successo, ad un folto pubblico, che è rimasto incantato dalle performance dell’Evento, martedì 25 settembre, nel Salone di Villa Lanzara, a Sarno. Gli interventi sono stati realizzati dai tre autori nei rispettivi ruoli di relatore, per Franco Salerno, moderatrice della serata, Viridiana Salerno, e Ugo Maiorano come maestro di musica folk. La serata rientrava nella serie di appuntamenti culturali e letterari della Rassegna “Settembre Libri”. Non è mancata la presenza delle autorità locali, rappresentate dal Sindaco di Sarno, dott. Giuseppe Canfora, che è anche il Presidente della Provincia di Salerno.

 Tale Progetto letterario è stato voluto non solo dalla stessa testata giornalistica online “Mediavox Magazine”, ma anche dall’Associazione culturale “Tammorra Felix”, la cui Direttrice è la danzatrice Tanya Maiorano. Quest’ultima, durante la Presentazione-spettacolo, ha partecipato ad alcuni momenti coreutici, i quali non solo accompagnavano i rispettivi canti folklorici, ma che fungevano anche da commento visivo alle interpretazioni del relatore Franco Salerno.

 I testi dei Canti e le movenze dei balli sono riportati e descritti in maniera puntuale nei primi tre dei cinque capitoli del libro. Il quale presenta e analizza anche le origini dello strumento, l’etimologia del suo nome, la partitura dei canti e l’esplicazione della simbologia che la stessa Tammorra, in fondo, rappresenta: essa, infatti, richiama ed afferma potentemente la Vita, il pulsare delle passioni e l’apertura verso l’Altro.

Per vedere la photogallery, clicca QUI

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook924Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Laureato in Giurisprudenza nel 2012. Da sempre appassionato di cinema e serie tv. Frequenta il corso di giornalismo cinematografico della Scuola di cinema ‘Immagina’ a Firenze, diretto dal giornalista Giovanni Bogani. Di recente ha pubblicato con la casa Editrice Print Art il suo primo romanzo ‘La Notte di Mustang’.