Un Natale tutto da premiare

XXI RASSEGNA PRESEPIALE ALL’“AMENDOLA” DI LAVORATE DI SARNO (SA)

Tradizione e innovazione sono gli ingredienti immancabili nella strepitosa e grandiosa Manifestazione dedicata alla Premiazione che è avvenuta nel corso della XXI Rassegna presepiale, tenutasi l’11 gennaio 2019 nella sede di Lavorate dell’Istituto Comprensivo “G. Amendola” di Sarno (SA) – Dirigente scolastico Prof.ssa Antonella Esposito.

Boom di presenze quest’anno nel pubblico, ben oltre 15 le Scuole provenienti da tutta la Campania, varie le Autorità che hanno rappresentato le Istituzioni politiche e territoriali, tra cui sempre presenti il Sindaco di Sarno Dott. Giuseppe Canfora e l’Assessore alla Cultura Prof. Vincenzo Salerno.

A portare avanti questo importante Evento, ormai molto sentito da tutto il territorio dell’Agro nocerino-sarnese, è il lavoro minuzioso e instancabile del Prof. Michele Lauri e della Prof.ssa Caterina Manzione, insieme a tutti gli altri Docenti, il Dirigente e i Collaboratori scolastici.

Antichità e modernità: un mix perfetto! Particolarissime e uniche le esposizioni dei presepi che hanno impreziosito la Scuola nel periodo pre e post natalizio, facendo immergere realmente gli spettatori nel sogno del magico Natale. Grazie al lavoro costante degli alunni, guidati dai docenti, si è creato un vero e proprio spettacolo di arte e di sapori. Insomma, un Evento per tutti i gusti! Immancabile, infatti, anche quest’anno un immenso buffet di prodotti alimentari di svariata tipologia. Tra le eccellenze, è spiccata la vastità dei salumi, di pomodori e di tanti altri prodotti dal gusto tipicamente italiano, messi a disposizione dai marchi Fiorucci, Fumagalli, Paganoni e La Fiammante: una vera squisitezza da fare venire l’acquolina in bocca!

Davvero preziosa si è, poi, rivelata la collaborazione con gli Istituti Alberghieri “De’ Medici” di Striano (NA) e “Domenico Rea” di Nocera Inferiore (SA).

Un vero e proprio unicum quello della Sede di Lavorate dell’Istituto “G. Amendola” di Sarno, che, con profonda passione, dimostra costantemente come la Scuola della cultura, ma anche del lavoro e del sacrificio, sia una grande maestra per la formazione dei giovani, che, sempre di più, purtroppo, perdono tali valori, fondamentali, invece, per la costruzione di una solida e forte società del futuro.

Articolo di Melissa Chantal Salerno

 

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

MediaVox Magazine - La Cultura da condividere. Rivista culturale on line, regolarmente registrata presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Sito Web: www.mediavoxmagazine.it Pagina Fan-Facebook: https://www.facebook.com/mediavoxmagazine/