GIOVANNI TRUPPI

IL RITORNO DELLA MUSICA D’AUTORE

Il talentuoso cantautore Giovanni Truppi, napoletano di nascita, sbarca negli Stati Uniti e ritorna, dopo diverso tempo, con il suo nuovissimo quinto album di inediti. Undici, per l’esattezza. Lo abbiamo incontrato al Teatro Verdi di Milano dove ha presentato ‘Poesie e Civiltà’. Questo è il titolo della sua nuova fatica musicale.

Si concede non solo alle domande, come d’obbligo che sia, ma si accompagna, per la presenza della stampa, sia cartacea che online, con il suo pianoforte nell’esecuzione, solamente, di alcuni brani in anteprima. Nell’ascoltarlo si rimane impressionati nella semplicità degli accordi e delle parole che compongono i testi.

Certo, semplici ma dall’essenza un po’ criptici. I temi delle undici canzoni spaziano dall’amore e da una società in decadenza, senza ormai i valori basilari che l’hanno sempre contraddistinta nel corso del tempo. ‘Poesia e civiltà’ è uscito oggi, 22 marzo, e le undici brani che lo compongono sono: Borghesia; Quando ridi; Conoscersi in una situazione di difficoltà; I miei primi sei mesi da rockstar; L’unica oltre l’amore; Mia; Adamo; Due segreti; Le elezioni politiche del 2018; Ragazzi; Ancient Society.

Della sua esperienza con la Virgin Records e la Universal Music Italy ha affermato: ‘estremamente positiva, ho avuto delle possibilità che fino adesso non avevo mai avuto. Ho lavorato con una libertà che non mi aspettavo di ottenere. Soprattutto per le leggende che ho avuto la fortuna d’incontrare, temendo da subito di venir influenzato artisticamente’.

In effetti si può tranquillamente sostenere che Giovanni Truppi non si è lasciato influenzare. La sua formazione, semmai intesa come fonte d’ispirazione, è il cantautorato italiano degli anni ’70. Con lui, quindi, la musica fa un bel passo all’indietro ma di qualità. Una vera e propria rottura con gli schemi tradizionali imposti in questi tempi.

Come detto il cantautore napoletano è giunto al suo quinto album ed i precedenti quattro sono stati: con ‘C’è un me dentro di me’, pubblicato giusto dieci anni fa; seguito poi dal tri tre cd: ‘Il mondo è come te lo metti in testa’ del 2013, ‘Giovanni Truppi’ del 2015 e ‘Solopiano’ del 2017.

Attualmente, prima di iniziare la sua tourneé il prossimo 4 aprile a Terni fino a maggio, Giovanni Truppi è impegnato nell’incontrare il pubblico presso gli stores Feltrinelli. Ha iniziato oggi a Torino, 22 marzo, per poi concludere la settimana prossima il 28 marzo a Roma. Ma il 27 Marzo sarà nella sua Napoli, dalla quale manca da ben 15 anni.

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Laureato in Giurisprudenza nel 2012. Da sempre appassionato di cinema e serie tv. Frequenta il corso di giornalismo cinematografico della Scuola di cinema ‘Immagina’ a Firenze, diretto dal giornalista Giovanni Bogani. Di recente ha pubblicato con la casa Editrice Print Art il suo primo romanzo ‘La Notte di Mustang’.