La Notte degli Angeli

Le Associazioni Pane e Libri per tutti e Il Cammino di Sant’Alfonso unite a organizzare, lunedì 23 dicembre, l’evento “O cunt e Natale, la Notte degli Angeli“, nello storico quartiere Lamia, in via Matteotti 18, in una sede, che da luogo simbolo di abbandono e di degrado rappresenta da alcuni mesi uno spiraglio, una luce di speranza ma anche di concretezza per la città di Pagani.

Una resilienza civica e culturale attraverso eventi ed iniziative che hanno fatto dei locali, ai quali si accede da un antico portone che trasuda storia e anche desiderio di riscatto, un punto di riferimento per chi intende avviare un cammino di fede ma anche di semplice presa di coscienza personale rispetto al ruolo che ognuno è chiamato a rivestire nel luogo in cui vive e opera.

Le associazioni hanno voluto condividere con i presenti un brindisi augurale per vivere con intensità e consapevolezza la serata magica che introduce nella notte più bella dell’anno per i credenti ma anche per chi è ancora capace di intenerirsi dinanzi ad una “nascita”.

Tutto reso possibile dal racconto ad opera del “contista” di alcune favole sul Natale e sul significato della notte Santa.

Condividi questo articolo...Print this pageEmail this to someoneShare on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0Pin on Pinterest0

Docente di Discipline Giuridiche ed Economiche presso l’I.S.I.S. “G. Fortunato” di Angri , di cui è anche collaboratore-vicario. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Salerno con 110/110 con lode e licenziata in Teologia Dommatica summa cum laude presso la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – sez. San Tommaso, ha conseguito due Master in Studi storico-religiosi ( Ebraismo, Cristianesimo e Islam; Il Cristianesimo antico nel suo contesto storico) presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, il Master di II livello Management e Leadership delle Istituzioni Educative presso l’Università degli Studi di Bologna e il master Didattica e Psicopedagogia per i disturbi specifici di apprendimento presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha pubblicato molti volumi. Sensibile e attiva nel dibattito socio-culturale sul territorio campano.