A Ricigliano arriva la Fanfara del Comando Aeronautica Militare 3° Regione Aerea di Bari.

Ricigliano (SA) / 39° anniversario del Sisma del 1980

Per le solenni celebrazioni in memoria delle vittime del Sisma del 1980, Ricigliano è stata riscaldata dalle celebri note di Louis Bacalov, di Ennio Morricone o Giuseppe Verdi

Si è esibita la Fanfara del Comando Aeronautica Militare 3° Regione Aerea di Bari.

La Fanfara è egregiamente diretta dal Maestro Primo Luogo Tenente Nicola Cotugno.

Il Maestro Nicola Cotugno ha dichiarato: “Ricigliano è una comunità molto generosa ed accogliente; unita nel ricordo delle vittime del tragico terremoto dell’80, guarda al futuro con speranza ed ottimismo, nel solco delle proprie radici e tradizioni.”

Un’emozione immensa ascoltare dolci melodie suonate dritte al cuore degli abitanti di Ricigliano, una città che ha ferite ancora aperte a causa del sisma del 1980.

Quando si tratta di musica da cerimonia funebre, la mente corre subito al requiem, una preghiera per le anime dei morti che originariamente contavano su testi esclusivamente cantati in gregoriano, senza accompagnamento strumentale. Successivamente, al cantato sono stati aggiunti anche gli strumenti, con il requiem che è dunque divenuta una vera e propria composizione musicale che accompagnava il funerale religioso. Contrariamente a quanto pensano alcuni, il requiem non è solo di accompagnamento al rito cattolico: può essere protestante, ebreo o ortodosso. Ed anche Ricigliano, la Fanfara ha incantato gli ospiti, giunti da diverse località, il Comando Militare, la Croce Rossa e vari comandi Aeronautica.

LA FANFARA / SCHEDA

La “Fanfara” del Comando Scuole dell’Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea con sede a Bari, fu costituita nel 1984 con Decreto dello Stato Maggiore Aeronautica; E’ composta da Sottufficiali ed Avieri Musicisti volontari in ferma prefissata ed in servizio permanente, opportunamente selezionati tra i migliori diplomati presso Conservatori di musica. Compito primario è quello di partecipare, con l’esecuzione di inni e marce, alle diverse cerimonie d’istituto della Forza Armata. L’alto profilo artistico delle sue esibizioni e la qualità dei programmi proposti hanno posto questo complesso fra i più rappresentativi del panorama delle orchestre di fiati italiane tanto che, molteplici sono le richieste da parte di enti ed associazioni culturali per le quali si propongono programmi che spaziano dal genere classico a quello originale per banda, dal leggero alle musiche da films. Ha al suo attivo numerose registrazioni per emittenti radio-televisive e collaborazioni con personaggi di spicco del panorama artistico nazionale come Katia Ricciarelli, il maestro Maurizio Billi, Renzo Arbore, Lino Banfi e Michele La Ginestra. Consolidata è ormai la collaborazione in progetti di formazione con i Conservatori “Niccolò Piccinni” di Bari e “Nino Rota” di Monopoli. Oltre ad esibirsi nei teatri e nelle piazze più importanti d’Italia, ha al suo attivo esibizioni in Francia, Albania Romania.

IL MAESTRO / SCHEDA

Il Maestro Cotugno, nel 1997, viene designato a ricoprire il ruolo di Direttore della “Fanfara” del Comando Scuole dell’Aeronautica Militare/3^ Regione Aerea. Studia direzione d’orchestra con i maestri Deian Pavlov e Nicola Samale, dai quali riceve lusinghiere attestazioni di merito; studia, inoltre, composizione e strumentazione con la professoressa Antonella Mazzarulli.

 

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Laureata in Lettere - Indirizzo Moderno presso l’Università ‘Federico II’ di Napoli, è responsabile sales e marketing presso una importante azienda metalmeccanica. Dal maggio 2018, è Giornalista Pubblicista e collabora con ‘Mediavox Magazine’. Dal settembre 2016, è presidente del Comitato di volontariato ‘Ad Astra’ occupandosi dell’organizzazione di eventi culturali come mostre, convegni e conferenze, tra i quali: in tema di prevenzione dei tumori, la mostra fotografica ‘Scars of life’ presso l’Ospedale ‘Cardarelli’ di Napoli (marzo 2018) e presso il Consiglio Regionale della Campania (maggio 2018); il convegno ‘Cyberbullismo e bullismo’ – azioni di prevenzione e contrasto’, il convegno ‘Idee e strategie per abbattere la dispersione scolastica’ presso il Comando Aereoporto Militare di Napoli ‘Ugo Niutta’.