Los Angeles | PERSONALE DELL’ARTISTA ZAREH MEGUERDITCHIAN

LA FORZA DELLA PITTURA
PERSONALE DELL’ARTISTA ZAREH MEGUERDITCHIAN DAL 16 AL 18 MAGGIO 2024 A NEW YORK


Presso la suggestiva sede ARMENIAN ARTS sita a New York (250 North Orange St, Glendale, CA 91203 United States of America), Zareh MEGUERDITCHIAN, dal 16 al 18 maggio 2024, terrà una mostra personale incentrata sull’intera sua produzione artistica.
Artista di origini armene, spesso catalizza la sua attenzione sul genocidio del popolo armeno. Occorre una sensibilità particolare per riuscire a raccontare le proprie emozioni attraverso la pittura fino a creare legami con il proprio passato ed è quello che il talento creativo di Zareh, internazionalmente riconosciuto, trasmette con le sue opere. Gli stati d’animo nel “curriculum vitae” dell’artista invadono mirabilmente le sue tele mentre il colore gioca un ruolo importante nell’arte di Zareh che si muove tra l’arte figurativa e astratta e raggiunge vette ineguagliabili.

La realtà penetra prepotentemente nell’architettura dei suoi dipinti. Viviamo dei momenti difficili. Qual è o dovrebbe essere il ruolo degli artisti nella società contemporanea? “Essere artisti oggi è soprattutto una sfida importante perché il valore fondamentale della vita non si basa solo su una valenza economica che mira esclusivamente al comprare e al vendere. Gli artisti devono essere in grado di esprimere la propria voce interiore, il proprio mondo interiore che si traduce nella capacità di cogliere e catturare l’essenza vera dell’esistenza perché l’arte è il punto di contatto che unisce l’umanità al mondo che lo circonda.” Afferma Zareh.


Laureata in Scienze politiche presso l’Università Orientale di Napoli, ha pubblicato due raccolte liriche ottenendo vari riconoscimenti dalla critica. Tra le sue pubblicazioni, i libri per ragazzi “Scricchiolino” (che in modo frizzante ma profondo, narra le difficoltà di crescere di un ragazzino) e “Colpire al cuore” (uno spaccato del mondo adolescenziale d’oggi, presentato nel 2013 al Salone Internazionale del Libro di Torino). E’ addetto stampa per l’Italia del “Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno”. Nel 2016, ha pubblicato L’ombra della luna nuova A’ storia du rre e’ Castiellammare: una finestra sulla vita di provincia e sull’Italia fascista dei primi del Novecento. Il testo è stato presentato a “Casa Menotti” nell’ambito del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Ha pubblicato "Noi siamo un passo avanti".