LA VOLONTA’ DI CREDERE IN SE’ STESSI

Recensioni / Fiction TV /

“DOC: nelle tue mani” – il nuovo successo del giovedì sera, targato RAI1 con Luca Argentero. Fiction ispirata alla vera storia del dott. Pierdante Piccioni, oggi Primario di Pronto soccorso dell’ospedale di Codogno

Spesso è difficile fare i conti con il proprio destino. Ed è proprio quello che accede al primario del pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Lodi, Andrea Fanti (nella realtà Pierdante Piccioni), medico molto preparato e capace di salvare vite umane ma distaccato che evita qualsiasi coinvolgimento emotivo con i pazienti. Il dottor Fanti, portato sullo schermo da Luca Argentero, dopo un incidente d’auto, cade in coma da cui risveglia appena 6 ore dopo in ospedale.
Questo drammatico evento sconvolge la vita del dottore che perde la memoria degli ultimi dodici anni e da brillante professionista si trasforma in un semplice paziente. 12 anni di vita sono stati cancellati, improvvisamente il dottore scopre che sua moglie e i suoi colleghi sono invecchiati, che i suoi figli, che ricordava bambini, sono ormai adulti e che, nel frattempo hanno inventato il Telepass e l’euro ha preso il posto della lira. Il senso di smarrimento è totale.
Nella fiction il suo personaggio, Andrea Fanti, è romanzato ma la vicenda di base della fiction è realtà. Da qui inizia la storia del protagonista di ‘DOC – Nelle tue mani‘, la nuova serie in onda su RAI1 prodotta da Lux Vide con Rai Fiction. Il primo appuntamento è già stato trasmesso in prima serata il 26 marzo ottenendo il 26% di share. Inizialmente erano previste otto prime serate per un totale di sedici episodi ma, a causa dell’emergenza sanitaria in corso, le riprese sono state interrotte e attualmente sono stati completati solo otto episodi che verranno trasmessi in quattro serate. La storia realmente accaduta e raccontata nel libro ‘Meno dodici’ di Pierdante Piccioni e Pierangelo Sapegno edito da Mondadori.
Tra gli altri protagonisti della fiction ricordiamo: la dottoressa Giulia Giordano (Matilde Gioli), Lorenzo Lazzarini (Gianmarco Saurino), brillante dottore e amico di Giulia, Enrico Sandri (Giovanni Scifoni), neuropsichiatra infantile e migliore amico di Andrea e Agnese Tiberi (Sara Lazzaro), direttrice sanitaria ed ex moglie di Fanti.
Questa è soprattutto una storia di coraggio.

La mia storia, che parla del dover ricominciare da zero, combattere contro tutti e anche contro sé stessi, del non mollare e farcela è il mio augurio all’Italia nell’emergenza di oggi” dice Pierdante Piccioni.

E noi non possiamo che condividerlo appieno!

inbound8776565777075552537

Fotografie tratte dal web

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Laureata in Scienze politiche presso l’Università Orientale di Napoli, ha pubblicato due raccolte liriche ottenendo vari riconoscimenti dalla critica. Tra le sue pubblicazioni, i libri per ragazzi “Scricchiolino” (che in modo frizzante ma profondo, narra le difficoltà di crescere di un ragazzino) e “Colpire al cuore” (uno spaccato del mondo adolescenziale d’oggi, presentato nel 2013 al Salone Internazionale del Libro di Torino). E’ addetto stampa per l’Italia del “Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno”. Nel 2016, ha pubblicato L’ombra della luna nuova A’ storia du rre e’ Castiellammare: una finestra sulla vita di provincia e sull’Italia fascista dei primi del Novecento. Il testo è stato presentato a “Casa Menotti” nell’ambito del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Ha pubblicato "Noi siamo un passo avanti".