Inno alla gioia 2020


FEDERICO MECOZZI SUONA L’INNO ALLA GIOIA DI BEETHOVEN SUL GRATTACIELO DI RIMINI

Dal tetto di un grattacielo di Rimini, il 16 dicembre scorso per celebrare il 250° anniversario della nascita del genio Ludwing van Beethoven, il violinista Federico Mecozzi ha eseguito una versione inedita dell’Inno alla Gioia.
L’evento, voluto dal Comune di Rimini, è stato ripreso in un video realizzato alle prime luci dell’alba che hanno contribuito a rendere questo tributo davvero affascinante.
Ad esibirsi con Federico Mecozzi anche i suoi musicisti: Federico Mecozzi (violino), Anselmo Pelliccioni (violoncello), Veronica Conti (violoncello), Cristian Bonato (produzione, synth, harmonium), Stefano Zambardino (pianoforte, synth), Massimo Marches (chitarra, synth), Tommy Graziani (percussioni).
I vari suoni degli strumenti si sono fusi tra loro con estrema naturalezza dando vita a una piacevole rivisitazione dell’intenso testo musicale.


Afferma l’artista: Beethoven scrisse l’Inno alla Gioia contenuto nella Nona Sinfonia quando era già completamente sordo e in un momento di profonda crisi esistenziale, quasi come una reazione spirituale a ciò che stava vivendo, uno slancio verso l’amore e la gioia universale. Questo brano, che ho voluto rivisitare con totale umiltà ma anche con il giusto coraggio che occorre avere quando si toccano certi capolavori, vuole proprio essere un augurio di luce in questo presente di crisi.


L’Inno alla gioia rappresenta il messaggio spirituale dell’insuperabile musicista e compositore tedesco rivolto agli uomini affinché riescano a trovare la fratellanza universale e proprio per questo motivo, nel 1972 il Consiglio d’Europa lo ha adottato come proprio inno.

Guarda il video, clicca QUI


Il brano “Inno alla gioia 2020” nella versione inedita di Mecozzi è disponibile su Spotify al seguente link: https://spoti.fi/387BaHx

Biografia

Federicoco Mecozzi nasce a Rimini nel 1992. Fin da piccolo si dedica allo studio della musica e a partire dal 2009 collabora stabilmente con il celebre compositore e pianista Ludovico Einaudi, che affianca tuttora dal vivo in lunghe tournée nei più prestigiosi teatri e arene del mondo oltre che nella realizzazione dei dischi come musicista e assistente musicale. Negli ultimi due anni, ha parallelamente lavorato a “Awakening”, il suo primo album da solista (come violinista, compositore, polistrumentista), disponibile dal 25 gennaio 2019. Ha diretto sul palco dell’Ariston l’orchestra di Sanremo nell’esecuzione del brano “Nonno Hollywood”, del cantautore Enrico Nigiotti, in gara fra i big dopo il successo a X Factor. Al momento l’artista sta realizzando una serie di live in diretta ogni mercoledì sul suo canale Youtube, un modo per sopperire alla mancanza di concerti dal vivo. Il format si chiama “Explorations” e vede l’artista impegnato in rivisitazioni di brani suoi ma non solo.


Sito Ufficiale:

http://www.federicomecozzi.com

Facebook:

https://www.facebook.com/FedericoMecozziOfficial/


Instagram:

https://www.instagram.com/federicomecozzimusic/

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Laureata in Scienze politiche presso l’Università Orientale di Napoli, ha pubblicato due raccolte liriche ottenendo vari riconoscimenti dalla critica. Tra le sue pubblicazioni, i libri per ragazzi “Scricchiolino” (che in modo frizzante ma profondo, narra le difficoltà di crescere di un ragazzino) e “Colpire al cuore” (uno spaccato del mondo adolescenziale d’oggi, presentato nel 2013 al Salone Internazionale del Libro di Torino). E’ addetto stampa per l’Italia del “Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno”. Nel 2016, ha pubblicato L’ombra della luna nuova A’ storia du rre e’ Castiellammare: una finestra sulla vita di provincia e sull’Italia fascista dei primi del Novecento. Il testo è stato presentato a “Casa Menotti” nell’ambito del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Ha pubblicato "Noi siamo un passo avanti".