PizzaGirls

Torna la 2^ stagione di PizzaGirls su LA5: il format innovativo che affianca maestre pizzaiole e personaggi dello spettacolo in onda dal 15 febbraio (40 puntate) dal lunedì al venerdì ore 11:50

Al via dal 15 febbraio su LA5, dal lunedì al venerdì, alle ore 11:50, la seconda stagione di PizzaGirls. Un format innovativo che coniuga gli ingredienti dei tradizionali programmi televisivi con gli elementi narrativi delle più appassionanti serie televisive. Alla guida delle quaranta puntate previste, ciascuna della durata di circa 7-10 minuti, ci sarà una delle quattro “maestre pizzaiole”: Petra Antolini, Elena Secrii, Francesca Gerbasio e Roberta Esposito. MediaVox Magazine ve le presenterà, una per una, attraverso quattro esclusive interviste. Ma conosceremo anche alcuni degli importanti nomi che hanno lavorato “dietro le quinte” del programma per costruirne il successo, con professionalità e con passione.

Numerosi saranno, inoltre, gli ospiti provenienti dal mondo dello spettacolo: Maurizio Mattioli, Enzo Salvi, Maurizio Casagrande, Francesco Paolantoni, Simona Borioni, gli Arteteca, Carmen Di Pietro e, infine, Fernanda Pinto e Irene Grasso (entrambe attrici di Casa Surace). Non mancheranno, inoltre, tra le guest-star, un’eccellenza legata al mondo della Scienza e dell’Attualità e un esperto proveniente dal mondo del Food: lo scienziato Antonio Giordano e il ristoratore di New York Michele Iuliano.

Ogni ospite svelerà ai telespettatori la propria pizza del cuore.

Il format è prodotto dalla Sunshine Production, in co-produzione con la Italian Movie Award, regia di Carlo Fumo.

Abbiamo intervistato il regista della trasmissione. Carlo Fumo è talentuoso e creativo. Ama la sua Terra e le sue sono spesso scelte coraggiose e controcorrente. Umiltà e continua sperimentazione sono due delle doti che lo hanno portato al successo. Crede nei sogni, ma rimane ancorato al duro lavoro che non sacrifica la gavetta. Chiacchierare con lui è stato davvero interessante…

Pizza, donne e sorrisi. Il mix giusto per parlare di tutto, anche di cose serie.

L’INTERVISTA A CARLO FUMO

Carlo, quali sono le novità salienti di questa seconda edizione di PizzaGirls? Vi anticipo che ci saranno molti elementi innovativi, dal punto di vista tecnico ed artistico. Durante il lock-down, abbiamo realizzato un nuovo studio TV interamente dedicato al programma. Finalmente abbiamo la casa ufficiale di “PizzaGirls” che è importantissima perchè abbiamo in programma anche la realizzazione di altre stagioni. A MediaVox Magazine abbiamo inviato le foto del “prima” e del “dopo” la costruzione dello studio e so che, nei prossimi giorni, le sveleremo ai Lettori attraverso i vostri canali social. Abbiamo costruito lo studio in meno di un mese e io ho lavorato attivamente come operaio, ho realizzato anche l’impianto elettrico: ci siamo stancati tanto ma alla fine è stata una grande soddisfazione. Mi piace, inoltre, sottolineare che questa stagione si caratterizzerà anche per il ‘comedy style’ della narrazione: gli ospiti si sono sentiti molto a proprio agio davanti alle telecamere e le puntate sono interessanti e leggere al tempo stesso.”

Come è stato girare in piena pandemia? Non è stato semplice girare a novembre quaranta puntate in piena emergenza ed in zona rossa, dato che il set si trova in Campania. Tuttavia, abbiamo rispettato scrupolosamente tutti i protocolli e abbiamo realizzato un’edizione di cui siamo molto orgogliosi.”

Ai nostri Lettori interessa molto la quotidianità sul set. Ci racconti qualche aneddoto simpatico accaduto durante le riprese?Noi avevamo orari ‘assurdi’ durante le riprese e, trovandoci in ‘zona rossa’, tutti i ristoranti erano chiusi… in sintesi: abbiamo mangiato sempre e solo pizze. Fortunatamente, abbiamo mangiato le migliori pizze che potessimo desiderare; quindi, decisamente non possiamo lamentarci. Ovviamente, tanti sono stati gli episodi, conditi da risate e preoccupazioni, legati ai protocolli anti-covid e non ricordo nemmeno più quanti tamponi abbiamo fatto. Siamo diventati una grande Famiglia. Durante le riprese, una delle nostre pizzaiole ha anche chiesto al fidanzato di sposarlo, ovviamente preparandogli una pizza a forma di cuore, ma non voglio svelarvi troppo.”

Di che cosa vai più fiero quando parli di PizzaGirls?Di aver realizzato un prodotto unico e crossmediale di qualità che puó essere apprezzato da un pubblico molto eterogeneo perchè parla dritto alla sfera emotiva degli spettatori ma tratta temi importanti. Di aver vinto una sfida difficile: girare un programma per le reti Mediaset in un paese piccolo, ma bellissimo, come Colliano. Di aver coinvolto una troupe giovanissima scegliendo tanti talenti tra i ragazzi che, negli ultimi anni, hanno seguito la Masterclass dell’Italian Movie Award.”

Credi molto nel Progetto PizzaGirls… Sí, stiamo lavorando anche ad un progetto estero oltre a varie iniziative collaterali e, appunto, crossmediali. La pizza è un brand universale e i numeri sono dalla nostra parte, visti i 5 milioni di ascolti della prima stagione. Voglio comunicare ai Lettori di MediaVox Magazine che PizzaGirls andrà in replica, sempre su La5, in seconda serata dalle 00:45 circa. Tutte le puntate, a partire dal giorno successivo dalla messa in onda, saranno disponibili in streaming su Mediaset Play. Tutte le puntate, inoltre, verranno trasmesse all’estero anche da Mediaset Italia dal mese di marzo: questa notizia ci ha reso entusiasti perchè stiamo pianificando di aprire il locale di PizzaGirls a New York.”

PizzaGirls è il frutto di importanti sinergie… Decisamente sí. Siamo profondamente grati a tutti coloro che hanno creduto in questo format, in primis alla Sunshine Production di Bruno Frustaci e Alessandro Carpigo e, poi, a tutti i nostri numerosi partners, realtà consolidate nel mondo del food, portatrici sane del Made in Italy e della qualità. Siamo, inoltre, onorati di aver avuto 4 pizzaiole eccezionali, una troupe super ed ospiti straordinari. PizzaGirls torna in un momento in cui il settore della ristorazione ha bisogno di ripartire il più presto possibile. Il modo migliore è proprio scegliere sempre di ripartire dalla grande forza e tenacia delle donne in cui io personalmente ho sempre creduto tanto.

Questo il link per guardare in esclusiva le foto della costruzione dello studio televisivo di PizzaGirls 👇👇👇https://www.facebook.com/775471719263100/posts/2321699287973661/

Viridiana Myriam Salerno, laureata in Giurisprudenza presso l'Università "Federico II" di Napoli, è Giornalista Professionista (iscritta all'Ordine nazionale dei giornalisti dal 2009). E' diventata Avvocato nel 2013. E’ Direttore Responsabile della Rivista culturale nazionale “MediaVox Magazine” dal 2015. I suoi scritti sono pubblicati in numerosi libri, editi da importanti Case editrici. Ha curato l'editing di molti volumi. Ha realizzato copertine e graphic-novel. È esperta di comunicazione e linguaggi multimediali. Si occupa del coordinamento di Uffici-Stampa e dell’organizzazione di eventi culturali (ad esempio, è nello Staff organizzativo del Festival internazionale di Cinema “Italian Movie Award” dalla prima Edizione). E’ accreditata a rilevanti eventi nazionali ed internazionali, come il Festival di Sanremo, il Taormina Film Fest e l'Ischia Film Festival (entrando nello Staff Stampa di quest'ultimo nel 2016). Dal 2021, è nello staff organizzativo del Premio Penisola Sorrentina. Dal 2022, collabora con il Consorzio Gruppo Eventi che, tra le tante attività, ha inventato e realizza "Casa Sanremo" e cura la produzione esecutiva de "I Nastri d'Argento". È segretaria dell'Assostampa Campania Valle del Sarno.