Bastasse il cielo

Recensioni / Il lyric video del cantautore e autore PACIFICO

Abbiamo incontrato PACIFICO, durante la Conferenza stampa online degli Extraliscio con cui ha collaborato per “Bianca Luce Nera”, il brano in gara al 71° Festival di Sanremo


La notte rappresenta il momento di massimo confronto tra l’uomo e l’infinito. L’oscurità immensa si trapunge di stelle, nel cielo. E la notte splende su tutto, avvolta in un manto di tenebre. Lo sguardo è al cielo, con dentro le nostre più intime domande esistenziali o, viceversa, nel divertimento, nei locali, sulla spiaggia o in giro per la città, fino a toccare le prime luci dell’alba.
La notte propone, quindi, uno spazio esistenziale complementare al giorno, opposto a esso come la morte alla vita, tanto che tutte le certezze diurne, diventano spesso ansie notturne. Oltre tali inquietudini, ci sono i sogni, con i quali addormentarsi, sogni che diventano personaggi e trasfigurazioni
E così “Bastasse il cielo”, il lyric video del cantautore e autore PACIFICO è una canzone/drone.

È uno sguardo fuori dalla finestra, sulle strade e i viali deserti durante la sospensione del riposo notturno. In giro cani con le costole in vista, ragazzi che fumano e si stringono dentro un’utilitaria, semafori lampeggianti e interdetti come turisti smarriti e bisognosi di informazioni afferma Pacifico – Le strade si svuotano di notte, ma lo spazio vuoto si affolla di ricordi, di fantasmi buoni o invocati e mai tornati, nemmeno in sogno”.


Il video di “Bastasse il cielo” è stato disegnato dal celebre illustratore FRANCO MATTICCHIO.


La musica di Gino De Crescenzo, in arte Pacifico, e l’arte visiva di Franco Matticchio si incontrano ancora una volta per consolidare una collaborazione artistica destinata a durare nel tempo. Il risultato raffinato e di alto valore artistico di questa unione verrà pubblicato anche sulla storica rivista italiana di fumetti “Linus” insieme ad un testo inedito scritto dallo stesso Pacifico che accompagna i disegni di Franco Matticchio.

www.pacificomilano.com www.twitter.com/PacificoGino www.facebook.com/pacificomilano

Biografia
Cantautore e autore tra i più stimati del panorama italiano, PACIFICO ha all’attivo 6 dischi (“Pacifico”, “Musica Leggera”, “Dal giardino tropicale”, “Dentro ogni casa”, “Una voce non basta”, “Bastasse il cielo”), ha vinto il Premio Tenco per l’opera prima e numerosi altri riconoscimenti, ha partecipato al Festival di Sanremo in qualità di interprete nel 2004, vincendo il premio per la miglior musica, e ha duettato con alcuni dei più grandi artisti italiani e internazionali (Gianna Nannini, Ivano Fossati, Malika Ayane, Marisa Monte, Ana Moura). Nell’aprile 2015 ha scritto e interpretato con Samuele Bersani il brano “Le storie che non conosci”, con la partecipazione straordinaria di Francesco Guccini. Il brano si è aggiudicato la Targa Tenco 2015 come Migliore canzone dell’anno. Ha scritto per il cinema (da Gabriele Muccino a Roberta Torre), e ha scritto e portato in scena il monologo teatrale “Boxe a Milano”. Ha pubblicato per Baldini e Castoldi, il romanzo “Ti ho dato un bacio mentre dormivi”, poi ripubblicato da La Nave di Teseo. Come autore collabora con i più importanti artisti italiani. Oltre al decennale sodalizio con Gianna Nannini, ha scritto per Andrea Bocelli, Gianni Morandi, Adriano Celentano, Malika Ayane, Eros Ramazzotti, Zucchero, Giorgia, Antonello Venditti e molti altri. Pacifico ha partecipato al 68° Festival di Sanremo in duetto con Ornella Vanoni e Tony Bungaro con il brano “Imparare ad amarsi”, di cui è anche autore del testo. Oltre che come artista in gara, ha partecipato al Festival di Sanremo 2018 anche in qualità di autore con il brano “Il segreto del tempo” (scritto per il duo Roby Facchinetti e Riccardo Fogli) e il brano “Il coraggio di ogni giorno” (scritto per Enzo Avitabile e Peppe Servillo). A marzo 2019 esce il suo sesto album “Bastasse il cielo”. Nel dicembre scorso ha ideato e messo in scena “La Settimana Pacifica”, una serie di sette concerti, uno al giorno per una settimana al teatro Filodrammatici di Milano, che hanno visto la presenza, ogni sera, di grandi ospiti: Malika Ayane, Samuele Bersani, Gianna Nannini, Francesco De Gregori, Giuliano Sangiorgi, Francesco Bianconi e Neri Marcorè. Nel 2020, insieme a Extraliscio e Elisabetta Sgarbi, ha firmato la sigla della centotreesima edizione del Giro d’Italia, GiroGiraGiroGì. È autore del testo di “Inno Sussurrato”, la composizione del Maestro Ennio Morricone interpretata da Andrea Bocelli contenuta in “Believe”, l’album del tenore italiano pubblicato a novembre 2020.

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Docente di Discipline Giuridiche ed Economiche presso l’I.S.I.S. “G. Fortunato” di Angri , di cui è anche collaboratore-vicario. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Salerno con 110/110 con lode e licenziata in Teologia Dommatica summa cum laude presso la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – sez. San Tommaso, ha conseguito due Master in Studi storico-religiosi ( Ebraismo, Cristianesimo e Islam; Il Cristianesimo antico nel suo contesto storico) presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, il Master di II livello Management e Leadership delle Istituzioni Educative presso l’Università degli Studi di Bologna e il master Didattica e Psicopedagogia per i disturbi specifici di apprendimento presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha pubblicato molti volumi. Sensibile e attiva nel dibattito socio-culturale sul territorio campano.