WEMBLEY STADIUM, IL TEMPIO DEL CALCIO


Un po’ come una chiesa risulta essere un luogo di culto per una fede, allo stesso modo il Wembley Stadium può essere considerato un autentico luogo sacro per chiunque sia anche solo vagamente appassionato di calcio.

La storia

Situato al Wembley Park di Londra, fu inaugurato nel 2003, con lo scopo di sostituire l’Old Wembley, il precedente stadio, inaugurato nel lontano 1923 per volere di re Giorgio V, famoso per il suo stile vittoriano e le torri gemelle (le Twin Towers) alte 83 metri, per poi essere chiuso nel 2000 e demolito proprio nel 2003, dopo ben ottant’anni nei quali ha ospitato i Giochi Olimpici del 1948, i Mondiali di calcio del 1966 tra l’altro vinti proprio dalla Nazionale inglese, ben cinque finali di Coppa dei Campioni insieme a molti altri eventi sportivi e non solo.

Curiosità

Nella costruzione del nuovo stadio non si può certo dire che gli Inglesi si siano risparmiati, poiché il nuovo Wembley, che svetta sul panorama londinese con il suo arco d’acciaio alto 133 metri, è costato la bellezza di 918 milioni di euro, rendendolo così il secondo stadio più caro al mondo dopo lo Yankee Stadium che detiene il primato con 1,1 miliardi di euro.

Il Wembley può ospitare fino a un massimo di 90.000 persone, superato in Europa solo dal Camp Nou che vanta la capienza massima di quasi 100.000 tifosi.

Gli eventi

Lo stadio inglese, dalla sua fondazione, ha ospitato i Giochi Olimpici del 2012, due finali di Champions (2011 e 2013), la più recente delle quali per decisione unanime della UEFA allo scopo di celebrare i 150 anni della Football Association, ovvero la federazione calcistica inglese. Oltre al calcio, ha ospitato alcune partite della Coppa del Mondo di rugby 2015 e diverse partite della NFL. Essendo inoltre il Wembley un punto di riferimento non solo per lo sport, diversi cantanti famosi in tutti il mondo si sono esibiti in questo splendido impianto, come George Michael (il primo ad essersi esibito al Wembley), i Muse, Madonna, i Take That, Ed Sheeran, le Spice Girls e i BTS, registrando il sold out per la maggior parte di questi eventi.

Gli Europei 2020

Per quanto riguarda infine gli Europei di calcio 2020, pur trattandosi di un torneo itinerante (ricordiamo il primo nel suo genere), questo tempio del calcio è stato scelto per ospitare oltre a tre partite della fase a gironi, anche due ottavi, le semifinali e la stessa finale. Saranno proprio i nostri Azzurri a disputare la prima partita di questi ottavi che avrà luogo sul suolo inglese, dovendo affrontare questo sabato l’Austria. Dopo un girone da sogno, la speranza del nostro CT Mancini, dei suoi giocatori e di tutti i tifosi italiani è che i nostri ragazzi possano tornare ancora una volta a giocare in questo stadio nelle fasi più avanzate del torneo, e forse chissà, anche nella partita che decreterà il campione d’Europa.

Le fotografie sono tratte dalla Fan Page di Facebook della Nazionale italiana di calcio

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Giuseppe Leone, ha conseguito il diploma di maturità classica presso l'Istituto Publio Virgilio Marone di Mercato San Severino. Attualmente studente presso l'Università degli Studi di Salerno. Da sempre grande appassionato di cinema, fumetti e videogames.