Anima nera

EMOZIONI FORTI PER IL GRUPPO MUSUCALE DEGLI ANIMA NERA


La musica degli Anima Nera regala emozioni forti. Due cd, un best hit, vari live tra cui la finale regionale di Sanremo rock; ormai la band Vicentina Anima Nera non si ferma più. Con TERZO INCOMODO avevano reintrodotto il concetto di concept album mentre in AMANTIDE si sono divertiti a mischiare le carte con sonorità delicate; restano una band indipendente ma strizzano l’occhio a varie etichette discografiche. Ottimi testi, ottima musica rock, ottima energia positiva. Da tutti questi elementi nasce il mix trascinante degli Anima Nera che sono riusciti a dar forma a un sano buon rock “made in Italy”.
A luglio 2021 la band si è esibita al Vicenzarock contest entrando in finale che verrà disputata a settembre.

L’INTERVISTA


“Anima Nera”: perché avete scelto di chiamarvi così?
Gli Anima Nera nascono nel 2013, fino ad allora eravamo un gruppo che suonava per sé, ma poi ci siamo decisi a mettere il naso fuori dal garage e cominciare a fare serate. Da sempre abbiamo voluto fare solo musica nostra, unendo al rock un po’ di poesia nello stile del cantautorato italiano. I membri storici sono Massimiliano De Angeli voce e chitarra, Stefano Speranza chitarra solista, Lorenzo Piva batteria e Alessandro Pilastro, tastiere. Successivamente si è unito Fabio Lanaro al basso e da lì sono nati gli attuali Anima nera. Oggi come agli esordi si fatica a trovare spazi per suonare in quanto i locali cercano sempre più le cover band. Ufficialmente la prima vera uscita è stata per il matrimonio del chitarrista Stefano e in quell’occasione ci serviva un nome…e così abbia deciso di chiamarci come le bevande che avevamo davanti… un bicchierino di amaro “ Anima Nera”.


Nella prima decade di luglio avete partecipato al Vicenzarock Contest. Qual è stata la vostra emozione nel ritornare a suonare dal vivo? Il Vicenzarock contest organizzato a Vicenza da Luca Norcia, che è una manifestazione di musica rock d’autore che si svolge annualmente da molti anni. Questa edizione è stata più lunga a causa della pandemia e dei problemi di distanziamento sociale, per cui i locali erano restii a dare spazio. In questo periodo si stanno svolgendo le varie finali di categoria e i vari vincitori verranno decretati nella Finalissima di settembre. Noi eravamo in lista come miglior band Vicenza e premio della critica ed è stato un bel ritorno sul palco soprattutto perché abbiamo fatto esordire le nuove canzoni.


Descrivete la vostra musica con tre aggettivi.
SPONTANEA, VERA, INTENSA.

Quali sono le musiche/i cantanti che compongono il vostro bagaglio musicale? Abbiamo influenze musicali miste…dall’heavy metal di Stefano, al rock dei Rolling Stones di Yano, alla musica italiana di Lori ai Beatles di Fabio. Insomma siamo amanti del rock d’autore del passato.


Come nascono le vostre canzoni? Le nostre canzoni nascono in maniera semplice, Massimiliano De Angeli cura i testi, mentre per la parte musicale su un’idea, ognuno sviluppa ciò che riguarda la propria parte in autonomia cercando di “entrare” in ciò che la canzone vuole rappresentare.


Quando avete capito di essere un gruppo musicale? Siamo soprattutto un gruppo di amici che condivide legami importanti. Essere un gruppo musicale ci aiuta a divertirci e a fare ciò che ci piace suonare, suonare, suonare.


Pensate che la musica possa aiutare i tanti giovani a trovare una rotta nella vita?
La musica è molto cambiata e noi più vecchietti ne risentiamo soprattutto noi gruppi. Ormai i giovani suonano su basi e cantano con i correttori. Siamo andati a suonare in vari posti anche fuori dal Veneto e la cosa che ci ha colpito è che tanto giovani amano fare musica, la loro musica. Questo è un bel segnale, la musica cambia ma la voglia di dire qualcosa resta. Sicuramente è cambiato il modo di scrivere i testi rispetto agli autori del passato ma ciò che conta è che l’evoluzione della tradizione musicale italiana prosegue arrivando comunque nei cuori delle persone.


Progetti per il futuro?
In questo anno di pandemia abbiamo preparato cinque nuove tracce che vedranno la luce in un nuovo lavoro in autunno. E poi… non amiamo fare progetti. Siamo istintivi e cogliamo l’attimo.

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC6odC_GojHQAn2W6sGvyK_g
Spotify: https://open.spotify.com/artist/4FOCxODi8pXDkVzcYFrNBR
Facebook: https://www.facebook.com/ANIMA-NERA-598460003643205/
Istagram: https://janodeangeli/

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Laureata in Scienze politiche presso l’Università Orientale di Napoli, ha pubblicato due raccolte liriche ottenendo vari riconoscimenti dalla critica. Tra le sue pubblicazioni, i libri per ragazzi “Scricchiolino” (che in modo frizzante ma profondo, narra le difficoltà di crescere di un ragazzino) e “Colpire al cuore” (uno spaccato del mondo adolescenziale d’oggi, presentato nel 2013 al Salone Internazionale del Libro di Torino). E’ addetto stampa per l’Italia del “Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno”. Nel 2016, ha pubblicato L’ombra della luna nuova A’ storia du rre e’ Castiellammare: una finestra sulla vita di provincia e sull’Italia fascista dei primi del Novecento. Il testo è stato presentato a “Casa Menotti” nell’ambito del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Ha pubblicato "Noi siamo un passo avanti".