Degustazione al buio

Un unico turno, dalle 19,30 alle 22, presso Holiday Inn di Cava De’ Tirreni, Lunedì 6 Dicembre 2021, per la degustazione al buio, organizzata da Bibenda, sotto l’abile guida della sua presidente per la Regione Campania, Veronica Iannone, e guidata da un docente della Fondazione italiana Sommelier Antonio Abate.
Sono state scelte sei etichette di diversi Produttori e diversi territori, tutte presenti nei 27.000 vini di BIBENDA 2022. Sono vini assaggiati per i lettori di Bibenda che hanno riportato interesse e, soprattutto, qualità da raccontare. I vini e le annate in degustazione sono stati svelati solo a fine percorso. Inoltre, è stato servito un piatto finale.
La degustazione si è svolta come sempre a banchi scuola
A tutti i partecipanti è stato consegnato in omaggio una copia della Guida 2022 ovvero un codice in una elegante cartolina di Bibenda da regalare a un amico poiché, come è noto, tutti i Sommelier la ricevono in omaggio.


Vogliamo insegnare il vino – ha sottolineato Veronica Iannonee vogliamo farlo bene, con la massima professionalità, deontologia e qualità.
Sommelier, nella prestigiosa realtà della nostra Sommellerie, significa Professionismo nel vino.
Chiediamo agli appassionati di essere professionisti del buon bere in maniera concreta, nella vita, nel lavoro, in famiglia, con gli amici. Per il piacere della Cultura e per un piacere Edonistico forte.
Perché più di ogni altra cosa siamo convinti che dietro una semplice bottiglia di vino ci sia una Storia fatta di Vigne, di Tradizioni, di Donne, di Uomini e di Cultura millenaria.
A chi ha scelto di lavorare nel Vino chiediamo una passione intensa, un lavoro leale, senza approssimazioni. Chi è artefice in qualunque forma di una bottiglia di vino è tessitore di emozioni, non può disattendere né ingannare.
Abbiamo preso sul serio la necessità di sviluppare in tutto il Paese la Cultura del Vino, in larga parte assente, per rendere un buon servizio a quell’Italia che produce qualità e professionalità uniche al mondo.
Lo facciamo da sempre, talmente convinti da aver costituito la Fondazione Italiana Sommelier, Centro Internazionale per la Cultura del Vino e dell’Olio, il più grande e importante del mondo.
Abbiamo preso sul serio la passione di Comunicatori del Vino fino a farne una Professione oggi diffusa in ogni angolo del Paese, con entusiasmo e allegria
.

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Docente di Discipline Giuridiche ed Economiche presso l’I.S.I.S. “G. Fortunato” di Angri , di cui è anche collaboratore-vicario. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Salerno con 110/110 con lode e licenziata in Teologia Dommatica summa cum laude presso la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – sez. San Tommaso, ha conseguito due Master in Studi storico-religiosi ( Ebraismo, Cristianesimo e Islam; Il Cristianesimo antico nel suo contesto storico) presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, il Master di II livello Management e Leadership delle Istituzioni Educative presso l’Università degli Studi di Bologna e il master Didattica e Psicopedagogia per i disturbi specifici di apprendimento presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha pubblicato molti volumi. Sensibile e attiva nel dibattito socio-culturale sul territorio campano.