I “TESSUTI” DELLA MEMORIA

Ultima giornata di interventi per il primo Convegno del Dottorato di Ricerca del Dipartimento di Scienze Umane (DiSU) dell’Università degli Studi della Basilicata

Università degli Studi della BasilicataNei giorni 24 e 25 maggio 2016 si svolgerà il I Convegno del Dottoratolocandina di Ricerca del Dipartimento di Scienze Umane (DiSU) dell’Università degli Studi della Basilicata, dal titolo  I “tessuti” della Memoria. Costruzioni, trasmissioni, invenzioni.

 

L’iniziativa nasce dall’esperienza dei corsi di Dottorato del DiSU e prevede il coinvolgimento dei dottorandi afferenti ai cicli di Dottorato XXIX, XXX e XXXI (Storia, Culture e Saperi dell’Europa mediterranea dall’antichità all’età contemporanea) e ai due Dottorati del ciclo XXVIII (Storia dell’Europa mediterranea dall’antichità all’età contemporanea e Lingua, testo e forme della scrittura). Nel corso delle giornate di studio parteciperanno 31 dottorandi coinvolti in vari progetti di ricerca, riguardanti diverse discipline di carattere storico e linguistico (storia, filologia, linguistica, archeologia, filosofia, storia dell’arte, storia del cinema e antropologia). Un’occasione di confronto, che consente di superare gli stereotipi culturali, in una prospettiva di mutuo confronto e di ricerca scientifica. Filo conduttore dei vari dibattiti è la Memoria, intesa quale strumento, in continua mobilità e trasformazione, di costruzione della tradizione e mezzo di perpetuazione culturale. Un patrimonio, questo, in perenne riconfigurazione, sia grazie alle più recenti ricerche, sia attraverso le nuove metodologie di approccio scientifico. Tali svariate “costruzioni” e “invenzioni” verranno proposte, in aperto dibattito, dai Dottorandi del Dipartimento di Scienze Umane dell’Università della Basilicata.

Dopo l’apertura dei lavori, introdotta dal Coordinatore del Dottorato di ricerca in Storia, Culture e Saperi dell’Europa mediterranea dall’antichità all’età contemporanea Prof. Aldo Corcella, ci saranno i saluti della Magnifica Rettrice Prof.ssa Aurelia Sole e del Direttore del Dipartimento di Scienze Umane prof. Paolo Augusto Masullo, del Dirigente dell’Ambito Territoriale di Potenza dell’Ufficio scolastico Regionale della Basilicata Dott.ssa Debora Infante e, infine, della rappresentante dei Dottorandi DiSU, Dott.ssa Anna Maria Tesoro.

Il programma delle giornate di studio è scandito in quattro macro-sessioni, ognuna delle quali sarà introdotta da illustri Professori ospiti del Convegno. La prima sessione, presieduta dal Prof. Michele Bandini, viene aperta dal Prof. Luciano Canfora; la seconda sessione, presieduta dal Prof. Aldo Corcella, è illustrata dal Prof. Aldo Masullo; la terza sessione, presieduta dal Prof. Paolo Augusto Masullo, è introdotta  dal Prof. Romano Lazzeroni; la quarta sessione, presieduta dal Prof. Antonio Lerra, viene presentata dal Prof. Guido Clemente.

 

PROGRAMMA DI MERCOLEDÌ 25 MAGGIO

09:30 III SESSIONE

Presiede Prof. Paolo Augusto MASULLO, Direttore del Dipartimento di Scienze Umane

Interviene Prof. Romano LAZZERONI, Università degli Studi di Pisa

Giovanna MEMOLI

Il suono del ricordo

Francesco VILLONE

Conservazione e trasmissione delle memorie tradizionali: per dare un futuro al nostro passato

Carmen LAVECCHIA

Memoria scritta e memoria orale

 11:15 Pausa Caffè

Antonio MACCHIONE

La vicenda dei Ruffo-Scilla tra conservazione e innovazione: il cartulario (1400-1499)

Victor RIVERA MAGOS

Nazareth e Canne a Barletta: per un’interpretazione dei processi di costruzione identitaria di una città meridionale del Duecento

Angela DE MARIA

I dragomanni di Francia testimoni del contatto tra Oriente e Occidente

Discussione

13:00 Pausa pranzo

14:00 SESSIONE POSTER

15:00 IV SESSIONE

Presiede Prof. Antonio LERRA, Università degli Studi della Basilicata

Interviene Prof. Guido CLEMENTE, Università degli Studi di Firenze

Alessandro RAFFONE

Il “Maggiorascato” nelle carte della Cassa di Ammortizzazione

Melissa Chantal SALERNO

“L’Amico della Costituzione” nello snodo risorgimentale del 1820-21

Alessandra MANZI

La memoria storica come strumento della politica. Note sulla prima traduzione in lingua italiana delle Letters on the Use of History di lord Bolingbroke (Milano 1801)

Alessandro ALBANO

Nella difficile “costruzione” dell’Italia post-unitaria. La voce del “Corriere Lucano”

16:45 – Pausa caffè

Interazioni – “Contenitori” della memoria

Josipa MANDIĆ

Il thesauròs dei Sicioni a Delfi

Domenica Antonietta SUMMA

Per la memoria di sé. Il diario della famiglia Gianturco

Federica D’ANDREA

Mappare la memoria

Discussione

CONSIDERAZIONI CONCLUSIVE

Prof. Aldo CORCELLA, Coordinatore del Dottorato di Ricerca in Storia,  Culture e Saperi dell’Europa mediterranea dall’antichità all’età contemporanea.

Brochure_2A

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Raffaele Di Matteo, dopo la Maturità classica, consegue la Laurea quadriennale in Giurisprudenza presso l'Università degli Studi di Salerno, discutendo la Tesi in Istituzioni di Diritto Pubblico, dal titolo “Diritto dell’informazione radio-televisiva e nuove tecnologie”. È Avvocato Cassazionista. Coltiva, fin dall'adolescenza, la sua passione per la scrittura e per il giornalismo. Viene accreditato ad importanti ed internazionali Eventi come, ad esempio, il Festival di Sanremo, l'Ischia Film Festival, il Taormina Film Fest e l'Italian Movie Award. E' Presidente dell'Associazione culturale "Mediavox" dal 2012 e Direttore editoriale della Testata Web "MediaVox Magazine" dal 2015.