Caorle Plastic Free: “Ci credono davvero, soprattutto i Giovani!”

Il 17 dicembre alle 14:30 ha avuto luogo a Caorle il Clean Up dell’associazione Plastic Free lungo la spiaggia di Falconera.

A credere davvero nell’evento, sono stati soprattutto i giovani che sognano un futuro migliore per il pianeta. Lo scopo è stato ed è quello di sensibilizzare un tema attualissimo come quello dell’inquinamento ambientale.
Plastic Free è un’associazione nata nel 2019 che opera sia nel nucleo delle città, sia fuori, come ad esempio sul lungomare.
Una delle sue iniziative più significative è quella di salvare tartarughe marine e anche di farle adottare, essendo una categoria di animali più a rischio.
Alla fine dell’evento, al termine della raccolta, a tutti i volontari è stata anche data la possibilità di ottenere un ingresso gratuito comprensivo per una consumazione ad una serata a scelta tra quelle ancora disponibili per il fantastico “Caorle Street Winter Edition”, incentivando ancora di più una buona azione, condendola anche da un bel premio personale, ossia quello del divertimento.
Da Febbraio 2022 Caorle è ormai Plastic Free!
La città si dimostra sempre più sostenibile e sarà premiata nel Marzo 2023 per aver rispettato dei parametri fondamentali per una città che non può che essere d’esempio per tutte le altre, grazie all’empatia e ai volti giovani del progetto che hanno voglia di ricucire le ferite di un mondo che sanguina da troppo tempo ormai…


Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Inguaribile e testardo sognatore, si è laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Salerno e frequenta la magistrale di Filologia Moderna nello stesso Ateneo. Vive l’Arte in simbiosi con la sua vita ed è sempre in cerca di nuove storie da vivere e scrivere per emozionarsi e far emozionare. Ama il mondo dello sport, in particolare quello del calcio e della palestra, seguendoli e praticandoli entrambi. Il viaggio è il suo stimolo per conoscere, imparare e avere tutto ciò che ogni cultura ha da offrirgli, in pratica usa gli occhi per guardare e i sogni per guardare oltre.