La lirica della bellezza

Laura Bruno, laureata con lode in lettere moderne, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Napoli, scuola libera del nudo.

Artista di grande spessore si distingue nel panorama culturale e artistico campano e nazionale, per l’innovazione e l’originalità pittorica dei suoi lavori. Le sue opere, di stampo figurativo “moderno”, pur risentendo degli influssi della tradizione “naturalistica partenopea”, sono la cifra stilistica originale che denota la sua anima.

I cicli pittorici della Bruno sono variegati, dai paesaggi alle nature morte fino ai ritratti e ai nudi. In tutte le sue opere si evince la padronanza tecnica del “buon mestiere del pittore” e la ricerca di valori e assonanze cromatiche personalissime. Laura Bruno attraverso il suo linguaggio artistico, ha affrontato diverse problematiche sociali: la fame nel mondo, l’inquinamento ambientale, la solitudine, la guerra etc quasi sempre con accenni introspettivi, mai con spirito patetico.

Ogni problema sociale è stato sviscerato e filtrato nel suo vissuto e con la sua sensibilità interiore. Perché nelle sue opere anche il “dramma” diventa bellezza lirica, la pittura “umanizza” il dolore, il racconto diventa la “voce” degli ultimi. Molto interessanti anche i paesaggi, che pur riflettendo le atmosfere dei luoghi, fanno sentire l’eco della gente che vi abita, il sapore e gli odori delle cose buone, la nostalgia di un passato perduto.

Il paesaggio nella pittura di Laura Bruno cristallizza la bellezza, che diventa la cornice di un mondo “purificato” dal male e dalla “bruttura” dell’uomo. Nei ritratti di personaggi anche famosi Laura scava a fondo nella psiche e nella personalità del modello rappresentato e attraverso gli occhi, la postura e l’atmosfera dell’insieme, presenta al mondo la sua innocente e disarmante bellezza interiore. In alcune natura morte, soprattutto quando dipinge gli oggetti, scorgiamo un accenno metafisico: gli oggetti sono presenze a volte inquietanti, altre più pacate di un suo “universo parallelo”.

Laura ci racconta e si racconta in ogni pennellata, disegno o altra espressione artistica (ceramica) in cui sempre eccelle. L’arte di Laura Bruno ci svela un mondo sotterraneo e di abissi inesplorati, dove si generano le paure, a volte si generano “mostri”. Tuttavia, nelle opere di Laura il male non vince mai, c’è sempre in ogni piega del racconto, anche attraverso la cromia, una speranza viva e pulsante, mai assopita, per un mondo migliore e più umano.

Se “la dignità dell’artista sta nel suo dovere di tener vivo il senso di meraviglia nel mondo”, Laura Bruno riesce sempre, in ogni opera, a meravigliare il nostro sguardo e soprattutto il nostro cuore.

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

E' un eccezionale Artista, molto apprezzato anche grazie agli importanti Eventi, nazionali ed internazionali, a cui ha partecipato in veste di organizzatore. E’ un fine poeta. Impegnato nel mondo dell’associazionismo e del Sociale.