Buona la prima per “Avellino Letteraria”. Successo per il thriller storico di Franco Salerno


Ospite di punta della prima serata della rassegna “Avellino letteraria”, nella prestigiosa location di Villa Amendola il Prof. Franco Salerno con il romanzo “ Che ora è della Notte?” edizioni Guida.


L’autore docente di letteratura italiana, saggista, antropologo, giornalista, autore di testi teatrali e di vari saggi di letteratura, accolto da un pubblico numeroso e qualificato, attraverso le incredibili sfaccettature dello stile narrativo del testo, l’immensità e la cura dei dettagli, la psicologia dei personaggi, ci ha reso comprensibili argomenti storici con riferimenti a esperienze quotidiane vissute.

L’autore non è stato solo rappresentante del romanzo che ha scritto, ma ha portato con se’ la territorialità e questo è senza ombra di dubbio un volano incredibile di promozione turistica del territorio. Gli scambi culturali e di esperienze sono alla base anche del successo di “Avellino letteraria” che continua con entusiasmo e serietà a fare rete, consolidando la propria presenza sul territorio. La rassegna in questi anni, nonostante la pandemia, è stata occasione di crescita di incontri culturali e di convivialità e intende favorire e stimolare l’abitudine alla lettura, considerata elemento chiave alla concretizzazione dei rapporti umani. All’incontro ha partecipato La giornalista de “Il Mattino” Stefania Marotti. A caratterizzare la presentazione del libro, sono state le letture e gli interventi in sala, intervallati dall’esibizione del duo pianistico Giusy Famiglietti – Flora Cozzolino. Ha coordinato l’evento la giornalista Daniela Apuzza.


Presentatrice, editore, esperta di turismo sociale. Ha collaborato con l'Assessorato all'Istruzione e Spettacolo della provincia di Avellino nell'organizzazione e nella presentazione delle attività relative agli spettacoli di musica classica e valorizzazione dell'immagine dei gruppi e dell'Ente stesso. In questo stesso ambito, ha favorito la conoscenza e l'immagine dell'Irpinia fuori dai confini provinciali e regionali. Ha rivestito l'incarico di Presidente di associazioni culturali no profit le cui finalità sono state quelle di favorire le comunicazioni sociali e individuare occasioni di sviluppo culturale, formativo ed economico del territorio. Speaker radiofonica, è stata Direttore dei Programmi di una nota emittente radiofonica. È stata, inoltre, Direttore Editoriale del quindicinale "Irpinia Insieme".