HARAMBEE: L’URLO DELLA COLLABORAZIONE

Presentato lo splendido Progetto nella suggestiva Cripta dello Spirito Santo a Torre Annunziata (NA)

Vestita, in alcuni  angoli, da  leggeri  drappi verdi ed illuminata da una tenue luce soffusa: cosi si è presentata, agli cripta1occhi dei presenti, la Cripta dello Spirito Santo a Torre Annunziata (NA) nella serata d’apertura e della presentazione del programma Harambee.  Una parola che esprime un intenso significato. Harambee è l’urlo che si fa quando c’è bisogno di far sentire la propria voce, è l’ urlo che incita alla collaborazione, all’unione per realizzare un progetto per il bene della Comunita’. Attraverso tale progetto, la Comunità vu ole far sentire la propria presenza, credere in un sogno e realizzarlo. 

har1Il programma Harambee è ricco di Eventi per l’anno 2016/2017: mostre pittoriche, rappresentazioni teatrali, corsi gratuiti di fotografia, spettacoli musicali, seminari per la tutela ambientale e per lo sviluppo sostenibile e…  molto altro ancora.

 Nella Cripta, luogo mistico, una magia segreta attrae ed attira; il tempo sembra essersi fermato  per prendersi  cura di conservare e preservare  un posto di un passato che appartiene alla Citta’ di Torre Annunziata.

Durante la splendida serata di presentazione del Progetto, magnifica è stata l’interpretazione della giovane artista Tilde, della Ecleptica Musical, che ha cantato “Caruso”. Su note di un violino, appena accarezzato da un archetto che sembrava non distaccarsi dalle corde, si e’ dato il  via ad uno spettacolo musicale senza eguali.

har2La magia della cripta ha incantato tutti. La sua spiritualita’ è stata accentuata su note magiche che hanno riecheggiato nell’aria. Straordinario il Maestro Venditto: è riuscito a creare un’atmosfera surreale, quasi evanescente, attraverso  un ritmo frenetico ed inarrestabile, le sue mani hanno dato vita a meravigliose percezioni . Il suo corpo e la sua chitarra sembravano fondersi, l’anima è diventata  tutt’uno con lo strumento che stringeva. Le emozioni si alternavano ed il suono melodioso della voce di Francesca Maresca ha accompagnato i presenti in un percorso di colori e battiti di popoli. Un ritmo ora incalzante ed ora malinconico, ma pur sempre vigoroso e ben temprato, proprio di chi mescola anima pura, forza vocale e grande professionalita’.

Tra le movenze danzanti di giovani ballerine della Ballet School, si è conclusa una serata che vuol essere l’inizio di un progetto. Lo stimolo a costruire e a credere in  un’idea  fatta col cuore e portata avanti da chi vi collabora in modo del tutto gratuito, con grande professionalita’ ed impegno. Un ringraziamento speciale agli artisti che si sono esibiti, a chi ha curato i preparativi della serata, a Vincenzo Langella, alla ditta Antonio Muoio, alla Gardenia di Giuseppe Pinto e a Felice Gallo che ha immortalato attimi di emozione intensa in un luogo suggestivo come pochi.

E il viaggio continua…

Fotografie di Felice Gallo

Articolo di Anna Vitiello

anna vitiello

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

MediaVox Magazine - La Cultura da condividere. Rivista culturale on line, regolarmente registrata presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Sito Web: www.mediavoxmagazine.it Pagina Fan-Facebook: https://www.facebook.com/mediavoxmagazine/