Teatro | “Amanti”

Gran chiusura ad Diana di Nocera Inferiore (SA), con “Amanti” di Massimiliano Gallo | Un travolgente viaggio nell’universo delle relazioni


Ieri sera, presso il Teatro Diana di Nocera Inferiore, è andato in scena l’attesissimo spettacolo di Massimiliano Gallo, “Amanti”, per la regia di Ivan Cotroneo.

Un graditissimo ritorno, quello del noto interprete partenopeo, che l’anno scorso aveva inaugurato la stagione regalando al pubblico la prima di “Stasera, punto e a capo”.
Si tratta di una commedia dal sapore intenso, che indaga l’animo umano, l’amore e le sue contraddizioni, che porta sul palcoscenico le fragilità e i sentimenti forti, le pseudo certezze e gli schematismi nei quali talvolta si vive, che si interroga sui valori e sul senso della vita, raccontando storie quotidiane, più o meno esasperate nella loro rappresentazione. Tradimenti, depressioni, sensi di colpa, equilibri e squilibri passano come dei flash davanti agli occhi dell’attento spettatore, che intraprende così un viaggio emozionale dentro di sé assieme agli attori. Con il filtro degli straordinari protagonisti Massimiliano Gallo e Fabrizia Sacchi, questi temi prendono forma in una narrazione avvincente e moderna, che spesso richiama anche l’approccio cinematografico, intrisa di verità e dolcezza, nei toni sereni della commedia che fanno da ponte all’esistenza reale ed ai suoi interrogativi.

L’opera teatrale, scritta e diretta da Ivan Cotroneo, vede protagonista- assieme al magistrale Massimiliano Gallo e a Fabrizia SacchiOrsetta De Rossi, Eleonora Russo e Diego d’Elia. Le scene sono di Monica Sironi, i costumi di Alberto Moretti e le luci di Gianfilippo Corticelli.

L’intero cast ha impreziosito la serata nella città capofila dell’Agro, partecipando con grande gentilezza e disponibilità ad un Caffè Letterario tenutosi presso il Foyer del Teatro poco prima dello spettacolo. Un esperimento vincente, che si rinnova da alcuni mesi a Nocera Inferiore, e rafforza il senso di identità di una comunità che vuole vivere la cultura pienamente.

Il Cast nel Foyer del Teatro

E’ un segno di grande civiltà – ha commentato Massimiliano Gallo nel corso dell’incontro con gli attori – Ed è anche un modo per avvicinare gli attori al pubblico e viceversa, per far conoscere di più gli uomini e le donne che sono dietro i protagonisti”.

Il Cast nel Foyer del Teatro

Un’occasione preziosa, nella quale Massimiliano Gallo e l’intero cast hanno dialogato col pubblico esplorando un po’ vari aspetti della vita degli attori, ma anche interessanti tematiche legate all’importanza del teatro ed alla natura del rapporto col pubblico, all’identità territoriale, alla curiosità sana che deve guidare il confronto con ciò che è diverso da noi, alla necessità di avere un approccio aperto e positivo sul palco come nella vita. Non sono mancate naturalmente le curiosità su alcuni dei famosissimi personaggi portati in Tv da Gallo, a cominciare dall’apprezzatissimo Avvocato Malinconico, in cui lui stesso ha affermato di rivedersi in alcuni tratti, nonché sulla tradizione artistica familiare e napoletana in generale.

La storia”, come ha detto lo stesso Gallopotrebbe sembrare la più banale del mondo, ma – esplorata dal regista Cotroneo – presenta il mondo maschile e femminile con le differenze, i comportamenti, i tradimenti. Si riescono a creare momenti di riflessioni ed anche alcuni in cui ci si commuove, perché lo spettatore viene coinvolto dal racconto delle situazioni, anche se non le ha vissuto direttamente”.

Claudia e Giulio si incontrano nell’androne di un palazzo borghese. Sono diretti allo stesso appartamento e presto scoprono di frequentare lo stesso analista. Passa qualche mese, sono diventati amanti e si vedono clandestinamente. E’ qui che il regista incide presentandoci due scene parallele, che ci accompagnano per l’intera durata dello spettacolo: da un lato la stanza nella quale i due consumeranno i loro appuntamenti privati, dall’altra quella dell’analista, frequentata anche rispettivamente dal marito e dalla moglie dei protagonisti. Nascono una serie di equivoci, in un crescendo di passi falsi, prudenza e slanci, fino a quando gli equilibri non verranno stravolti da un finale tutto da scoprire.
Sul palco vengono rappresentati amore, sesso, tradimento, matrimonio, relazioni di lunga durata e avventure a termine e la stessa ricerca della felicità, che non sempre prende le strade che vengono immaginate.
Lo spettacolo “Amanti” prosegue il suo viaggio a maggio con diverse repliche nella Capitale. L’apprezzata stagione teatrale nocerina, invece, si chiude così in bellezza con uno spettacolo che ha affascinato il pubblico, consolidando la voglia di partecipare ad eventi culturali sul territorio e non solo.

Licia Sasso con Massimiliano Gallo


Giornalista professionista e docente di lingua inglese nella scuola secondaria, Licia Sasso è fin da ragazzina appassionata di comunicazione, cultura, giornalismo e linguaggi. Si è formata all’Orientale di Napoli per poi proseguire in altre realtà. Sia nel campo della formazione che in quello della scrittura immagina di trasmettere un po' di ciò che pensa e di quanto ha appreso finora lungo il percorso di vita.