AgroDOC sta per tornare…


AgroDOC: Storia, Arte e Tradizione campana. Tutto pronto per la seconda edizione che, in collaborazione con RAI, celebra le ricchezze e i talenti campani. Dalla città dell’Amore, San Valentino Torio (SA), al mondo con Rai Italia, a suon di cortometraggi, teatro e musica


La Campania è un territorio che risplende di storia, arte e tradizione e AgroDoc è l’evento che celebra tutte queste ricchezze!
La seconda edizione della manifestazione, che si terrà ancora una volta a San Valentino Torio, in provincia di Salerno, è ormai alle porte e mira a portare alla luce la bellezza della regione e la profondità della sua cultura.
Grazie alla grande ambiziosa visione del suo ideatore Francesco Comunale, AgroDoc è un viaggio nel cuore della Campania, una terra dove la passione e la creatività scorrono nelle vene della sua gente.

L’evento verrà presentato ufficialmente il 16 maggio 2024 al Centro di Produzione RAI di Napoli.

Un’avventura che intreccia la tradizione agricola dell’Agro sarnese-nocerino con l’arte e l’innovazione. Il progetto di AgroDoc è stato concepito per raccontare al mondo le storie e i personaggi che hanno dato lustro alla Campania, puntando i riflettori sulle eccellenze locali. Non è un caso che “Doc” stia per “Denominazione di origine campana”, a testimonianza dell’unicità e dell’autenticità del territorio.

La scorsa edizione, tenutasi nel 2023, ha avuto un successo straordinario. Per cinque serate, dal 19 al 23 settembre 2023, San Valentino Torio è diventata il centro dell’arte e dello spettacolo, attirando migliaia di visitatori. Il palco di Piazza Amendola ha visto esibirsi artisti del calibro di Alessandro Preziosi, Gigi Finizio, Valentina Stella e Livio Cori, in un tributo a leggende come Sophia Loren, Massimo Troisi, Edoardo De Filippo e Totò. L’energia e l’entusiasmo del pubblico hanno reso l’evento un vero trionfo, con partecipanti da ogni parte del mondo.

Francesco Comunale, l’ideatore di AgroDoc, ha espresso tutta la sua soddisfazione per il successo dell’edizione precedente:Vedere ogni sera la piazza gremita ripaga tutte le fatiche. San Valentino Torio è diventata una piccola capitale dell’arte grazie a questa kermesse, e con Rai Italia abbiamo raggiunto un pubblico internazionale. È un successo che va oltre le nostre aspettative, abbiamo vinto il nostro scudetto.

L’edizione 2024 si preannuncia ancora più ricca di sorprese e novità. Grazie alla collaborazione con RaiNews24, Rai Documentari, Rai Italia, Rai Live Napoli, TGR Campania e Rai Campania, l’evento AgroDoc è pronto a offrire un’esperienza indimenticabile, che abbraccia musica, documentari e spettacoli di alta qualità. Restate sintonizzati per ulteriori dettagli e preparatevi a vivere la Campania in tutta la sua straordinaria bellezza.

Siete tutti invitati a San Valentino Torio per questa celebrazione della cultura campana. Non perdetevi AgroDoc 2024: sarà un’esperienza unica che vi lascerà ricordi indelebili!

In attesa della Conferenza Stampa del prossimo 16 maggio a cui MediaVox Magazine prenderà parte, abbiamo intervistato per i nostri lettori il brillante Francesco Comunale per conoscere aneddoti, curiosità e aspettative in merito alla seconda edizione del 2024.

L’INTERVISTA

Che cosa si è acceso in lei affinché potesse creare l’evento AgroDoc e qual è stata la sua motivazione principale nel realizzare questo ambizioso progetto? Il mio lavoro mi ha portato in giro per il mondo, ma ho sempre pensato che sul territorio mancava un progetto di spessore tra arte, cultura e musica. Le mie origini sono dell’Agro, quindi sono molto legato a questa terra! La motivazione principale è senza dubbio quella di far conoscere ai giovani le eccellenze Campane di ieri e di oggi. L’intenzione dichiarata è quella di far nascere un nuovo punto di riferimento culturale “verso sud”.

C’è stato un momento speciale durante l’organizzazione o lo svolgimento di AgroDoc che l’ha particolarmente toccata o ispirata? Se sì, potrebbe condividerlo con noi? Assolutamente sì, ci sono stati momenti che hanno trasmesso “emozioni indescrivibili” attraverso una grande soddisfazione del Sold Out di tutte le sere. Il teatro in Piazza con Alessandro Preziosi, la folla infinita con il piano e la voce di Gigi Finizio fino ad arrivare alla Voce di Napoli Valentina Stella che ha saputo trasformare Piazza Amendola di San Valentino Torio in un teatro di sensazioni straordinarie, hanno creato un alone magico che si è sparso rapidamente nelle strade di tutta San Valentino Torio. È stato semplicemente uno spettacolo UNICO. “Vedere ogni sera la piazza gremita ripaga le immense energie profuse per far sì che ogni aspetto della kermesse fosse curato al punto giusto nel più ben che minimo dettaglio. San Valentino Torio ha fatto il giro del mondo con Rai Italia e sono arrivati decine di messaggi da ogni parte del mondo. Non potevamo chiedere di più!

Qual è stata la reazione del pubblico alla scorsa edizione di AgroDoc e quali sono stati i feedback più significativi che ha ricevuto? La reazione del pubblico è stata davvero “fantastica” poiché si è creata fin da subito una magica atmosfera. Grazie alla condivisione delle emozioni la musica, l’arte, la cultura uniscono le persone creando dei ricordi che restano impressi nelle menti e nei cuori degli spettatori. I feedback sono arrivati da ogni parte del mondo e non solo da Piazza Amendola, tutto questo ovviamente grazie a Rai!

Che valore hanno avuto e hanno le partnership con RaiNews24, Rai Documentari e le altre sezioni della Rai e in che modo queste collaborazioni hanno influenzato il successo dell’evento? La Rai è stata assolutamente fondamentale, grazie a tutte le delegazioni!
AgroDoc è stato organizzato in partnership con Rainews24, Rai Documentari, Rai Italia, Rai Radio Live Napoli, Tgr Campania e Rai Campania. La Rai ha traghettato letteralmente AgroDoc oltre i confini nazionali e di questo siamo orgogliosissimi!

Che cosa si aspetta dall’edizione di quest’anno e quali sono i suoi piani per il futuro dell’evento? Il giorno 16 maggio ci sarà la Conferenza Stampa al CPTV RAI di Napoli alle ore 12:00. Il mio focus è quello di dare lunga vita ad AgroDoc. Il Sindaco Michele Strianese è entusiasta del progetto e, di conseguenza, possiamo sognare in grande! Vi aspettiamo a San Valentino Torio dal 29 maggio al 1 giugno 2024.



Inguaribile e testardo sognatore, si è laureato in Lettere Moderne presso l’Università degli studi di Salerno e frequenta la magistrale di Filologia Moderna nello stesso Ateneo. Vive l’Arte in simbiosi con la sua vita ed è sempre in cerca di nuove storie da vivere e scrivere per emozionarsi e far emozionare. Ama il mondo dello sport, in particolare quello del calcio e della palestra, seguendoli e praticandoli entrambi. Il viaggio è il suo stimolo per conoscere, imparare e avere tutto ciò che ogni cultura ha da offrirgli, in pratica usa gli occhi per guardare e i sogni per guardare oltre.