Avellino Letteraria 2024


Riprende il suo corso la rassegna “Avellino letteraria” all’insegna della letteratura delle arti e del territorio.

Dal 27 aprile al 14 dicembre sono in programma, anche per questa quarta edizione, diversi incontri con autori appartenenti a vari ambiti.

I protagonisti sono: Alfredo Salucci, Angelo De Cristofano, Annibale Cogliano, Imma Pezzullo, Luigi Anzalone, Antonella Prudente, Cinzia Coppola, Maria Loreta Chieffo, Rosetta Maglione, Giuseppe Maria De Maio, Maria Grazia Cataldi, Emanuela esposito Amato, Emanuele esposito, Delia Morea, Giancarlo Guercio.

La strada finora è stata entusiasmante e i risultati raggiunti sono il frutto di un impegno concreto e fattivo su un piano culturale spesso intriso di tanti problemi. Aderire ad uno spazio di condivisione e alla promozione di una cultura sociale, realizzati in una villa gentilizia ricca di riferimenti storici, diventata anche per quest’anno luogo di incontri culturali, letterari e artistici. Ripartire quindi dalla conoscenza per non perdere l’abitudine a stare insieme e scambiare punti di vista ed opinioni. Ogni appuntamento tratta un tema specifico creando numerose occasioni di riflessione e di dibattito con professionisti e artisti vari. Un programma di direzione è come una sorta di programma di viaggio, c’è sempre un obiettivo da raggiungere e qui l’obiettivo è soprattutto ideale nel voler trasformare il tempo in una occasione di impegno culturale che ci consente di vivere intense emozioni e di condividere passioni. Una strada che suggerisce idee e propone prospettive che arricchiscono la nostra vita in innumerevoli modi, permettendoci di progredire insieme, misurandoci con gli strumenti a disposizione per non intralciare quel desiderio conoscitivo nel voler esplorare attraverso la cultura nuovi confini.


Presentatrice, editore, esperta di turismo sociale. Ha collaborato con l'Assessorato all'Istruzione e Spettacolo della provincia di Avellino nell'organizzazione e nella presentazione delle attività relative agli spettacoli di musica classica e valorizzazione dell'immagine dei gruppi e dell'Ente stesso. In questo stesso ambito, ha favorito la conoscenza e l'immagine dell'Irpinia fuori dai confini provinciali e regionali. Ha rivestito l'incarico di Presidente di associazioni culturali no profit le cui finalità sono state quelle di favorire le comunicazioni sociali e individuare occasioni di sviluppo culturale, formativo ed economico del territorio. Speaker radiofonica, è stata Direttore dei Programmi di una nota emittente radiofonica. È stata, inoltre, Direttore Editoriale del quindicinale "Irpinia Insieme".