A SANT’AGNELLO (NA) IL PREMIO INTERNAZIONALE PAOLA ZANCANI MONTUORO E IL MEMORIAL CATERINA CICCARELLI


La Città metropolitana di Napoli e il Comune di Sant’Agnello (NA) accendono le luci sul mondo dell’archeologia e lo fanno sabato 22 giugno 2024 alle ore 18.30 nella Sala Consiliare del Comune di Sant’Agnello con la consegna del il Premio Internazionale intitolato alla studiosa Paola Zancani Montuoro, napoletana d’origine e santanellese di adozione.

La manifestazione promossa dal Sindaco Antonino Coppola e dall’Assessore al Turismo Marcello Aversa mira a porre in evidenza studiosi che con le loro produzioni scientifiche e i loro lavori ci donano e ci hanno donato in uno scrigno prezioso la meraviglia e lo stupore dell’archeologia, patrimonio inesauribile di bellezza e di vita.
Il Premio Paola Zancani Montuoro alla carriera sarà assegnato al professore Filippo Coarelli archeologo e già Docente di Storia Romana e Antichità Greco e Romane presso l’Università di Perugia, mentre il Premio Paola Zancani Montuoro alla memoria a Mario Russo responsabile della Biblioteca dell’Archivio Storico e della sezione Archeologia del Museo Correale di Sorrento.
Nella stessa manifestazione il Comune di Sant’Agnello ha voluto anche ricordare la concittadina Caterina Cicirelli per il suo significativo lavoro come funzionaria archeologa del Parco Archeologico di Pompei e studiosa del territorio vesuviano e peninsulare, istituendo, il Memorial Caterina Cicirelli che verrà assegnato a Giuseppe Scarpati, Funzionario del Parco archeologico di Pompi.
Per approfondire ulteriormente la conoscenza delle due studiose a cui è dedicato l’evento, Fabrizio Vistoli terrà una conferenza su Paola Zancani Montuoro e Grete Stefani, Funzionario del Parco Archeologico di Pompei ricorderà Caterina Cicirelli.

Un ringraziamento alla famiglia Cicirelli che ha donato al Comune di Sant’Agnello centinaia di libri specialisti appartenuti alla studiosa e che costituiranno il nucleo centrale della biblioteca archeologica comunale.


Laureata in Scienze politiche presso l’Università Orientale di Napoli, ha pubblicato due raccolte liriche ottenendo vari riconoscimenti dalla critica. Tra le sue pubblicazioni, i libri per ragazzi “Scricchiolino” (che in modo frizzante ma profondo, narra le difficoltà di crescere di un ragazzino) e “Colpire al cuore” (uno spaccato del mondo adolescenziale d’oggi, presentato nel 2013 al Salone Internazionale del Libro di Torino). E’ addetto stampa per l’Italia del “Festival della Poesia Europea di Francoforte sul Meno”. Nel 2016, ha pubblicato L’ombra della luna nuova A’ storia du rre e’ Castiellammare: una finestra sulla vita di provincia e sull’Italia fascista dei primi del Novecento. Il testo è stato presentato a “Casa Menotti” nell’ambito del Festival dei Due Mondi di Spoleto. Ha pubblicato "Noi siamo un passo avanti".