“La Tammorra. Storia, simboli, canti”

“SETTEMBRE LIBRI” A SARNO/ PRESENTAZIONE-SPETTACOLO

L’Evento, che ha avuto al centro i temi del libro di Franco Salerno, Ugo Maiorano e Viridiana Myriam Salerno, si è svolto a Villa Lanzara dinanzi a un pubblico incantato dalle performance.

 Ci sono libri che, appena li senti nominare, anche solo dal titolo, ti affascinano fin da subito. A maggior ragione, quando raccontano la storia e i simboli di uno strumento musicale particolare, ma, al tempo stesso, antico e moderno. Uno strumento tipico della nostre zone, per non dire dell’intero Sud Italia: la Tammorra.

 Questo libro è stato scritto a sei mani dal Prof. Franco Salerno, scrittore e socio-antropologo; da Ugo Maiorano, musicista e studioso della cultura popolare del sud Italia e Viridiana Myriam Salerno, avvocato e giornalista, nonché direttore responsabile di “Mediavox Magazine”. Titolo “La Tammorra. Storia, simboli, canti” (Ed. Buonaiuto).

 L’opera, originale e incardinata su un’esegesi scientifica, è stata presentata, con grandissimo successo, ad un folto pubblico, che è rimasto incantato dalle performance dell’Evento, martedì 25 settembre, nel Salone di Villa Lanzara, a Sarno. Gli interventi sono stati realizzati dai tre autori nei rispettivi ruoli di relatore, per Franco Salerno, moderatrice della serata, Viridiana Salerno, e Ugo Maiorano come maestro di musica folk. La serata rientrava nella serie di appuntamenti culturali e letterari della Rassegna “Settembre Libri”. Non è mancata la presenza delle autorità locali, rappresentate dal Sindaco di Sarno, dott. Giuseppe Canfora, che è anche il Presidente della Provincia di Salerno.

 Tale Progetto letterario è stato voluto non solo dalla stessa testata giornalistica online “Mediavox Magazine”, ma anche dall’Associazione culturale “Tammorra Felix”, la cui Direttrice è la danzatrice Tanya Maiorano. Quest’ultima, durante la Presentazione-spettacolo, ha partecipato ad alcuni momenti coreutici, i quali non solo accompagnavano i rispettivi canti folklorici, ma che fungevano anche da commento visivo alle interpretazioni del relatore Franco Salerno.

 I testi dei Canti e le movenze dei balli sono riportati e descritti in maniera puntuale nei primi tre dei cinque capitoli del libro. Il quale presenta e analizza anche le origini dello strumento, l’etimologia del suo nome, la partitura dei canti e l’esplicazione della simbologia che la stessa Tammorra, in fondo, rappresenta: essa, infatti, richiama ed afferma potentemente la Vita, il pulsare delle passioni e l’apertura verso l’Altro.

Per vedere la photogallery, clicca QUI

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Laureato in Giurisprudenza nel 2012. Da sempre appassionato di cinema e serie tv. Frequenta il corso di giornalismo cinematografico della Scuola di cinema ‘Immagina’ a Firenze, diretto dal giornalista Giovanni Bogani. Di recente ha pubblicato con la casa Editrice Print Art il suo primo romanzo ‘La Notte di Mustang’.