Un Natale tutto da premiare

XXI RASSEGNA PRESEPIALE ALL’“AMENDOLA” DI LAVORATE DI SARNO (SA)

Tradizione e innovazione sono gli ingredienti immancabili nella strepitosa e grandiosa Manifestazione dedicata alla Premiazione che è avvenuta nel corso della XXI Rassegna presepiale, tenutasi l’11 gennaio 2019 nella sede di Lavorate dell’Istituto Comprensivo “G. Amendola” di Sarno (SA) – Dirigente scolastico Prof.ssa Antonella Esposito.

Boom di presenze quest’anno nel pubblico, ben oltre 15 le Scuole provenienti da tutta la Campania, varie le Autorità che hanno rappresentato le Istituzioni politiche e territoriali, tra cui sempre presenti il Sindaco di Sarno Dott. Giuseppe Canfora e l’Assessore alla Cultura Prof. Vincenzo Salerno.

A portare avanti questo importante Evento, ormai molto sentito da tutto il territorio dell’Agro nocerino-sarnese, è il lavoro minuzioso e instancabile del Prof. Michele Lauri e della Prof.ssa Caterina Manzione, insieme a tutti gli altri Docenti, il Dirigente e i Collaboratori scolastici.

Antichità e modernità: un mix perfetto! Particolarissime e uniche le esposizioni dei presepi che hanno impreziosito la Scuola nel periodo pre e post natalizio, facendo immergere realmente gli spettatori nel sogno del magico Natale. Grazie al lavoro costante degli alunni, guidati dai docenti, si è creato un vero e proprio spettacolo di arte e di sapori. Insomma, un Evento per tutti i gusti! Immancabile, infatti, anche quest’anno un immenso buffet di prodotti alimentari di svariata tipologia. Tra le eccellenze, è spiccata la vastità dei salumi, di pomodori e di tanti altri prodotti dal gusto tipicamente italiano, messi a disposizione dai marchi Fiorucci, Fumagalli, Paganoni e La Fiammante: una vera squisitezza da fare venire l’acquolina in bocca!

Davvero preziosa si è, poi, rivelata la collaborazione con gli Istituti Alberghieri “De’ Medici” di Striano (NA) e “Domenico Rea” di Nocera Inferiore (SA).

Un vero e proprio unicum quello della Sede di Lavorate dell’Istituto “G. Amendola” di Sarno, che, con profonda passione, dimostra costantemente come la Scuola della cultura, ma anche del lavoro e del sacrificio, sia una grande maestra per la formazione dei giovani, che, sempre di più, purtroppo, perdono tali valori, fondamentali, invece, per la costruzione di una solida e forte società del futuro.

Articolo di Melissa Chantal Salerno

 

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

MediaVox Magazine - La Cultura da condividere. Rivista culturale on line, regolarmente registrata presso il Tribunale di Nocera Inferiore. Sito Web: www.mediavoxmagazine.it Pagina Fan-Facebook: https://www.facebook.com/mediavoxmagazine/