Aspettando l’anno nuovo

Tre, due, uno, buon anno! Brigitte Bardot Bardot….

Aspettiamo con ansia, ogni 31 dicembre, questo momento, seduti comodamente alla TV o travolti dall’allegria collettiva di qualche “Veglione”.

E quando l’anno nuovo sta per iniziare, tutti vorremmo sapere come sarà. Sarà il momento di compiere scelte importanti o è meglio aspettare? Sarà un periodo rilassato o è il caso di stare in guardia? Questo è un momento propizio per l’amore?

L’idea di scoprire cosa ci accadrà in futuro è un pensiero che alletta, in fondo, ognuno di noi. Vivere in un mondo prevedibile del quale in qualche modo poter avere il controllo sugli eventi futuri , potrebbe rappresentare un modo per prepararsi in anticipo, non essere colti alla sprovvista , soprattutto in relazione agli eventi negativi.

Ed ecco che ci viene in aiuto l’oroscopo.

Anzi, ormai è diventato un vero e proprio business. Quotidiani, riviste specializzate, siti web, rotocalchi, raccolte di schede tematiche, ci orientano ogni giorno, mettendoci in guardia da ciò che dovremmo o non dovremmo fare.

In fondo l’oroscopo ha pur sempre un effetto consolatorio, perché ha sempre una buona parola per tutti, una speranza. Ogni segno zodiacale è rappresentato da virtù importanti e desiderabili. Solletica insomma un po’ il nostro ego, il nostro desiderio di essere persone speciali, positive, uniche.

A pensarci, non è poi così strano che ciascuno di noi senta il bisogno di identificarsi in un modello caratteriale e di relazionarsi con l’altro in base alle affinità zodiacali.

Ed è proprio a capodanno che si scatena la corsa all’oroscopo.

Che l’astrologo sia il veterano Branko o il più giovane Paolo Fox, tutti vogliono sapere cosa predicono gli astri per l’anno a venire. Non solo i comuni mortali. Anche – e forse soprattutto – i VIP sono interessati a sapere se i riflettori continueranno a scaldarli o se dovranno fare i conti con la concorrenza. E intanto l’oroscopo in tv diventa spettacolo. Puro intrattenimento pomeridiano e serale che si inserisce frizzante all’interno delle trasmissioni.

Così l’oroscopo, alle soglie del 2010 continua a influenzare le nostre vite.

Come si dice: non è vero ma ci credo.

D’altra parte, si sa, i pianeti sono volubili, bisogna prenderli per il verso giusto.

Sarebbe fastidioso avere “Saturno contro”.

Buon anno a tutti!

Condividi questo articolo...Print this page
Print
Email this to someone
email
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Pin on Pinterest
Pinterest
0

Docente di Discipline Giuridiche ed Economiche presso l’I.S.I.S. “G. Fortunato” di Angri , di cui è anche collaboratore-vicario. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università degli Studi di Salerno con 110/110 con lode e licenziata in Teologia Dommatica summa cum laude presso la Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – sez. San Tommaso, ha conseguito due Master in Studi storico-religiosi ( Ebraismo, Cristianesimo e Islam; Il Cristianesimo antico nel suo contesto storico) presso l’Università degli Studi di Napoli L’Orientale, il Master di II livello Management e Leadership delle Istituzioni Educative presso l’Università degli Studi di Bologna e il master Didattica e Psicopedagogia per i disturbi specifici di apprendimento presso l’Università degli Studi di Salerno. Ha pubblicato molti volumi. Sensibile e attiva nel dibattito socio-culturale sul territorio campano.